Tubi saldati, produttori europei pronti ad alzare i prezzi

mercoledì, 06 febbraio 2019 10:47:35 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Influenzati dal rialzo delle quotazioni internazionali del rottame e dei coils laminati a caldo (HRC), i prezzi dell'acciaio sono cresciuti sul mercato europeo nell'ultima settimana. Nel frattempo, la Commissione Europea ha annunciato le misure di salvaguardia definitive sulle importazioni di acciaio, contribuendo a un miglioramento del sentiment all'interno dello stesso mercato. Dal momento che i prezzi hanno iniziato a crescere, i produttori europei di tubi saldati si stanno preparando ad alzare le proprie offerte sul mercato interno e, secondo quanto riferito dagli operatori interpellati, punterebbero ad emettere due aumenti nel corso di febbraio. 

Per il momento, secondo quanto appreso da SteelOrbis, un produttore bulgaro di tubi saldati offre tubi ERW a norma EN 10219 a 560-570 €/m franco produttore.
Nel dettaglio, lo stesso produttore offre tubi saldati verso la Germania a 590-600 €/m CPT, verso l'Ungheria a 565-570 €/m CPT, verso l'Australia a 575-580 €/m CPT, verso Belgio e Paesi Bassi a 605-610 €/mt CPT. Infine, le sue offerte per Repubblica Ceca, Polonia, Croazia e Slovacchia sono a 600-610 €/t CPT, mentre quelle destinate in Slovenia sono a 605-610 €/t CPT.


Ultimi articoli collegati

Prezzi del tondo stabili in Turchia

India: JSW sempre più vicina alla costruzione di un'acciaieria nell'Odisha

Brasile: lieve rialzo del prezzo del tondo per l'export

Bulgaria: i produttori di tondo alzano i prezzi

USA: terminata la salita dei prezzi dei coils a caldo