Rottame, prezzo in calo in uno scambio tra Usa e Turchia

giovedì, 25 novembre 2021 16:15:37 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Sono stati resi noti oggi due nuovi scambi di rottame in Turchia. Il primo, riguardante del rottame proveniente dall'Europa, ha evidenziato un andamento laterale dei prezzi, mentre il secondo, per del materiale in partenza dagli Usa, è stato chiuso a un prezzo inferiore.

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, un produttore della regione turca di Marmara ha ordinato dal Belgio 30.000 tonnellate di HMS I/II 80:20, 5.000 tonnellate di frantumato e 5.000 tonnellate di un mix di P&S e HMS I al prezzo medio di 492 $/t CFR. Secondo le stime, il prezzo dell'HMS I/II 80:20 è ammontato a circa 487 $/t. Già prima di questa transazione lo stesso materiale era stato acquistato a 487-489 $/t CFR. 

Lo stesso produttore ha ordinato dagli Usa 25.000 tonnellate di HMS I/II 95:5 e 15.000 tonnellate di bonus scrap al prezzo medio di 508 $/t CFR. Il carico sarà spedito a dicembre. In questo caso per il prezzo dell'HMS I/II 80:20 è stato stimato un livello di 491-494 $/t CFR, contro quello di 493-498 $/t CFR registrato nei precedenti scambi. 

Diverse fonti hanno affermato che il tasso di cambio dollaro/euro sta avvantaggiando i fornitori europei. Si registrano diverse offerte per la Turchia, dove la domanda si sta riprendendo, e si prevedono ulteriori scambi entro la fine di questa settimana. Ciononostante, le acciaierie turche fanno ancora fatica a chiudere vendite di prodotti finiti all'estero. Un produttore ha affermato di aspettarsi un'altra serie di acquisti da parte dei commercianti locali di tondo prima dell'inizio dell'inverno, perché gli stessi commercianti sono carenti di scorte, e che i libri ordini dei produttori non consentirebbero di eseguire interventi di manutenzione fino alla seconda metà di gennaio. Ciononostante, se la domanda dovesse restare debole fino a gennaio, i produttori potrebbero decidere comunque di usare questo periodo per le manutenzioni programmate. Un'acciaieria di Iskenderun ha già annunciato che eseguirà lavori di manutenzione programmata della durata di venticinque giorni circa a partire dalla seconda metà di gennaio. 


Articolo precedente

Europa, export: in aumento il rottame verso la Turchia, dai Paesi baltici a 426 $/t CFR

03 feb | Rottame e materie prime

Turchia: chiuso un accordo di rottame dall’UE a 417 $/t CFR

02 feb | Rottame e materie prime

Turchia: nuovo aumento dei prezzi import del rottame, il sentiment è ancora forte

02 feb | Rottame e materie prime

Turchia, i prezzi del rottame deep sea raggiungono 420-422 $/t nei nuovi accordi

31 gen | Rottame e materie prime

Il rottame europeo in Turchia sale a 414 $/t CFR

30 gen | Rottame e materie prime

EUROFER chiede all’UE di includere i rottami nell’elenco delle materie prime critiche

27 gen | Notizie

Giappone, scendono le esportazioni di rottami nel 2022

27 gen | Notizie

Rottame: in Turchia leggero aumento dei prezzi in un altro accordo dagli USA

26 gen | Rottame e materie prime

Stabile il mercato locale del rottame in Italia

26 gen | Rottame e materie prime

Rottame: Turchia acquista rottame dall’UE a 407 $/t CFR, quotazioni deep sea ancora in aumento

26 gen | Rottame e materie prime