Rottame, i prezzi risentono dell'eccesso di offerta

lunedì, 24 giugno 2019 17:30:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il mercato internazionale del rottame sta continuando a soffrire di un eccesso di offerta. L'aumento della disponibilità di materiale è iniziato a fine maggio, quando i fornitori statunitensi, dopo un calo dei prezzi interni, hanno deciso di concentrare la loro attenzione sull'export. Il calo dei prezzi dell'HMS I/II 80:20 destinato in Turchia - passati in breve tempo da 313 a 276 $/t CFR - ha contribuito a creare aspettative di un abbassamento dei prezzi tra i compratori di prodotti siderurgici finiti. Di conseguenza, si è abbassata in modo significativo la domanda di billette e tondo turco nei principali mercati di esportazione. 

Intanto, il miglioramento delle condizioni meteorologiche ha determinato un incremento della disponibilità di rottame, specialmente in Europa e Stati Uniti, dove i fornitori hanno iniziato a formulare offerte di prezzo aggressive. 

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, alcuni fornitori statunitensi di rottame hanno chiuso vendite la scorsa settimana, ma i dettagli di queste transazioni non sono stati resi noti. Gli statunitensi stanno cercando di incrementare i prezzi di esportazione facendo leva su un aumento della domanda dei produttori, ma finora hanno continuato a chiudere vendite a 276-278 $/t CFR Turchia. I compratori infatti non hanno ancora accettato offerte di prezzo superiori.


Ultimi articoli collegati

Import statunitense di acciaio in calo del 17,3% nel 2019

USA: mercato degli OCTG in lieve ribasso, negative le previsioni sul prezzo del petrolio

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana

USA: prezzi degli zincati a caldo invariati ma potrebbero calare a febbraio