Coils a caldo, esportatori russi e ucraini abbassano i prezzi

giovedì, 02 settembre 2021 17:40:05 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I fornitori di coils laminati a caldo (HRC) dei paesi CIS sono stati costretti a ridurre i prezzi nei principali mercati di sbocco, a causa sia della bassa domanda degli utilizzatori sia del clima generalmente negativo da essi riscontrato. Tuttavia, si presume che i margini dei produttori siano ancora piuttosto buoni nonostante i cali di prezzo e il dazio sulle esportazioni russe. 

Nella regione baltica, Severstal ha annunciato un livello di prezzo pari a 1.070-1.100 $/t FOB per le vendite in Nord Europa e pari a 920-1.000 $/t FOB per il Sud Europa, in entrambi i casi con spedizione a ottobre. Le offerte per altre regioni, incluse Turchia e MENA, si attestano a 880-900 $/t FOB. Il limite inferiore del range si riferisce al prezzo dei coils piccoli, mentre quello più alto riguarda i coils grandi. Severstal ha abbassato i prezzi di 10-50 $/t a seconda della destinazione, a causa del perdurare della scarsa domanda dell'Ue. 

Per quanto riguarda la regione del Mar Nero, il produttore russo MMK ha abbassato le proprie offerte alla Turchia portandole da 950 $/t CFR a circa 910 $/t CFR. Non sono state registrate vendite tuttavia alcuni compratori ritengono che sia possibile ottenere un ulteriore sconto di 10 $/t. Il produttore ucraino Metinvest ha abbassato i prezzi di circa 15 $/t nell'ultima settimana, a 905-920 $/t CFR Turchia (in funzione del peso del coil) ed è riuscito a vendere 10.000 tonnellate di HRC al prezzo minimo. Attualmente i costi per il trasporto in Turchia ammontano a 25-30 $/t, perciò i prezzi FOB Mar Nero sono stimati in 880-890 $/t. È possibile che si registrino ulteriori diminuzioni. Per finire, vale la pena osservare che il produttore russo NLMK non ha ancora iniziato ad offrire la produzione di ottobre. Tuttavia, la maggior parte delle fonti si aspetta offerte attorno agli 890-900 $/t FOB.


Articolo precedente

Emirati Arabi, coils a caldo: gli acquirenti hanno ancora bisogno di rifornirsi, in aumento le offerte import

07 dic | Piani e bramme

Coils a freddo, Cina: prezzi export in aumento grazie al rafforzamento del mercato locale e al miglioramento del mood

07 dic | Piani e bramme

India, coils a caldo: prospettive migliori, acciaierie aumentano i prezzi export

06 dic | Piani e bramme

Cina, coils a caldo: prezzi export in rialzo nonostante la scarsità di clienti

06 dic | Piani e bramme

Coils a caldo, Turchia: prezzi locali e import ancora in rialzo

06 dic | Piani e bramme

Cina, export lamiera: prezzi stabili, ma migliora l’umore

05 dic | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

05 dic | Notizie

Coils a caldo, Europa: stop al calo dei prezzi, in aumento le offerte import

01 dic | Piani e bramme

Giappone: esportazioni di acciaio in calo nel periodo gennaio-ottobre

01 dic | Notizie

Cina, laminati a caldo: offerte export in aumento per via dei future più forti, domanda problematica

29 nov | Piani e bramme