ArcelorMittal Italia, prosegue il confronto con i sindacati sulla cassa integrazione

giovedì, 12 settembre 2019 15:56:50 (GMT+3)   |   Brescia
       

Nuovo incontro tra Fim, Fiom, Uilm e ArcelorMittal Italia presso la direzione dello stabilimento tarantino in merito alla prosecuzione della procedura di cassa integrazione per ulteriori 13 settimane per 1.395 dipendenti. 

«L'azienda - hanno spiegato i sindacati in una nota - ha illustrato il contesto della procedura registrando le posizioni delle organizzazioni sindacali in merito alle varie necessità e focus specifici, da affrontare tramite appositi incontri con le RSU delle varie aree dello stabilimento, per analizzare tutte le questioni nel dettaglio.
I primi confronti inizieranno a partire dalla settimana prossima e precisamente il 16 e 17 settembre 2019».

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto di «rivedere i numeri del personale coinvolto, le rotazioni dello stesso e l'applicazione di adeguati interventi manutentivi, in linea con quanto sancito dai verbali di confronto stabiliti nelle riunioni della task-force.
Inoltre per il personale interessato dalla procedura, per Fim Fiom Uilm é imprescindibile e prioritario riconoscere misure di sostegno al reddito per i lavoratori».

«Rimane inteso - hanno concluso Fim, Fiom e Uilm - che qualora non ci dovessero essere le disponibilità richieste, ci mobiliteremo con iniziative di lotta».


Ultimi articoli collegati

Esportazioni di HRC dalla Turchia in calo, Italia prima destinazione

Produzione statunitense di acciaio grezzo in calo su base settimanale

Importazioni statunitensi di vergella da trafila in calo a settembre

Prima consegna di preridotto in pellet dal Brasile per Algerian Qatari Steel

Cina: Shagang Group alza i prezzi dei prodotti lunghi