ArcelorMittal Italia, sindacati pronti alla trattativa dopo l'accordo del 30 novembre

mercoledì, 25 novembre 2020 18:16:16 (GMT+3)   |   Brescia
       

In tutti gli stabilimenti del gruppo ArcelorMittal Italia oggi i lavoratori hanno incrociato le braccia per due ore. L'obiettivo proclamato da Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm è quello di ottenere risposte da parte del Governo a pochissimi giorni dalla conclusione, entro il 30 novembre, del negoziato che porterà lo Stato, attraverso Invitalia, ad entrare nel capitale della società e ad avviare così il piano di rilancio del gruppo.

A Roma stamattina i segretari generali Roberto Benaglia, Francesca Re David e Rocco Palombella hanno tenuto una conferenza stampa durante la quale hanno definito «insopportabile» che sia il Governo sia ArcelorMittal abbiano disatteso l'accordo del 6 settembre 2018, perché l'ex Ilva «riguarda il futuro del nostro Paese». I sindacati hanno contestato il fatto di non essere stati coinvolti né nell'accordo del 4 marzo scorso né in quello previsto entro il 30 novembre e hanno chiesto al Governo garanzie sull'occupazione e sugli interventi che si vogliono mettere in campo. Hanno inoltre affermato di aver incontrato ieri l'amministratore delegato di ArcelorMittal Italia, Lucia Morselli, che oltre a prospettare il raggiungimento di un'intesa nei prossimi giorni ha comunicato che la produzione dell'ex Ilva quest'anno ammonterà a circa 3,3 milioni di tonnellate. Infine, i leader sindacali hanno affermato che la «vera trattativa» sugli esuberi e il confronto sui piani industriale e ambientale inizierà dopo la firma dell'accordo del 30 novembre dal momento che ad oggi i sindacati non conoscono né l'uno né l'altro. La trattativa dovrà avere tre punti fermi imprescindibili, a maggior ragione ora che lo Stato si appresta a formalizzare il suo ingresso in AM: che non sia previsto nessun esubero strutturale, che la questione occupazionale non sia affidata a una CIG all'infinito e che i 1.600 lavoratori circa di Ilva in As vengano riassorbiti.


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, prezzi ancora in rialzo nel mercato UE

Eusider Group acquisisce Bidue e punta su verticalizzazione e internazionalizzazione

Duferco Travi e Profilati, dopo il rebranding obiettivo leadership in Europa

Ex Ilva, entro il 10 febbraio la decisione dell'antitrust UE sull'ingresso di Invitalia

ArcelorMittal Italia, ripartono alcuni impianti mentre viene prorogata la Cig per Covid