Ghisa, la discesa dei prezzi è giunta al termine?

martedì, 29 gennaio 2019 12:59:52 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I prezzi della ghisa proveniente dai paesi CIS sembrano aver interrotto la loro discesa nell'ultima settimana per effetto del movimento rialzista delle quotazioni del rottame. Attualmente i prezzi si attestano a 320-330 $/t FOB, ma secondo le fonti interpellate potrebbero crescere nelle prossime settimane. I produttori di ghisa dei paesi CIS stanno mantenendo perlopiù un atteggiamento attendista dal momento che non intendono avanzare offerte prima che i prezzi inizino a tendere al rialzo. 

Le offerte destinate agli Stati Uniti, che la scorsa settimana si attestavano a 340-350 $/t CFR, sono oggi prevalentemente posizionate nella fascia alta del range. Nonostante non vi siano segnali di un calo dei prezzi, i compratori statunitensi non sembrano aver fretta di acquistare. 

Nel frattempo, la domanda di ghisa risulta ancora debole in Italia, dove le offerte si attestano a 350-360 $/t CFR. 


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia