Acciaio grezzo: in calo la produzione mondiale nel mese di aprile

martedì, 23 maggio 2023 16:22:00 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Stando ai dati della World Steel Association (worldsteel), la produzione mondiale di acciaio grezzo nel mese di aprile è diminuita del 2,4% su base annua e del 3,1% su base mensile, attestandosi a 161,4 milioni di tonnellate.

Nel periodo gennaio-aprile sono state prodotte 622,7 milioni di tonnellate a livello globale, ossia lo 0,3% in meno rispetto allo stesso periodo del 2022.

Ad aprile la produzione di acciaio grezzo in Asia è ammontata a 121,1 milioni di tonnellate – in calo dell’1,5%. Di questi 121,1 milioni, 92,6 sono stati prodotti dalla Cina (-1,5%), 7,2 dal Giappone (-3,1%), 10,7 dall’India (+3,2%) e 5,7 dalla Corea del Sud (+3,0%). Tutti i confronti sono espressi su base annua.

I paesi dell’UE-27 hanno prodotto 11,1 milioni di tonnellate, registrando un calo dell’11,7% rispetto all’anno precedente. Nel periodo considerato, la produzione stimata della Germania è diminuita del 3,8% su base annua, attestandosi a 3,2 milioni di tonnellate.

La Turchia ha prodotto 2,7 milioni di tonnellate, il 20,6% in meno rispetto ad aprile dell’anno precedente. La CSI ha registrato una produzione di acciaio grezzo di 7,5 milioni di tonnellate registrando un aumento del 5,9% su base annua, mentre la produzione stimata della Russia ammonta a 6,4 milioni di tonnellate – in calo dell’1,9% su base annua.

In Nord America, aprile ha visto una produzione di acciaio grezzo di 9,2 milioni di tonnellate di cui 6,6 milioni dagli Stati Uniti. Entrambi i valori sono diminuiti in confronto all’anno precedente, rispettivamente del 4,6 e del 5,3%.

A marzo la produzione di acciaio grezzo in Sud America è ammontata a 3,6 milioni di tonnellate, in calo del 2,2% rispetto allo stesso mese del 2022. Il Brasile ha prodotto 2,8 milioni di tonnellate totali, in calo del 5,9% rispetto all’anno precedente.

Sempre a marzo, l’Africa ha prodotto 1,3 milioni di tonnellate registrando un aumento del 4,8% su base annua. Il Medio Oriente ha invece prodotto 4,2 milioni di tonnellate, registrando un +4,2%.


Articolo precedente

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 16 2024

19 apr | Rottame e materie prime

Cina: prezzi di molibdeno e ferromolibdeno – settimana 16 2024

19 apr | Rottame e materie prime

Vale, esportazioni di minerale di ferro in aumento a gennaio

19 apr | Notizie

Australia, carbone: esportazioni dal Queensland in aumento a marzo

19 apr | Notizie

Italia: prezzi locali del rottame in leggero aumento, previsti ulteriori rialzi per maggio

19 apr | Rottame e materie prime

IIMA, ghisa basica: le acciaierie brasiliane puntano a prezzi export più alti, l’impatto del rottame diminuisce

19 apr | Rottame e materie prime

Rottame: i prezzi dall’Europa in Turchia rimangono buoni, ma il mercato è ancora silenzioso

19 apr | Rottame e materie prime

Bangladesh, rottame: ancora in calo le importazioni dopo le vacanze, i prezzi sono in aumento

18 apr | Rottame e materie prime

India, coking coal: traffico di importazione in aumento nell’A.F. 2023-24

18 apr | Notizie

L’Australian Steel Institute chiede il divieto di esportazione dei rottami non lavorati

18 apr | Notizie