Rottame, previste diminuzioni di prezzo in Italia

martedì, 25 giugno 2019 16:15:00 (GMT+3)   |   Brescia
       

A luglio i prezzi del rottame subiranno riduzioni sul mercato italiano. Ne sono convinti gli operatori intervistati da SteelOrbis, i quali ritengono che il calo delle quotazioni internazionali della materia prima si rifletterà sul mercato nazionale. Attualmente si registra un equilibrio molto instabile tra domanda e offerta: da un lato, i commercianti sostengono che il materiale disponibili scarseggi, dall’altra la richiesta è debole a causa delle scarse vendite di prodotti finiti. Per questo, i produttori puntano a mantenere i propri parchi rottame su livelli bassi. Intanto, rispetto a due settimane fa, i prezzi hanno già fatto registrare qualche lieve diminuzione. Per il prossimo mese la maggior parte delle fonti si aspetta una flessione non troppo significativa ma comunque più accentuata sui prodotti di qualità, a fronte del recente rallentamento delle vendite di acciai speciali.

Attualmente sul mercato italiano le quotazioni del rottame si collocano mediamente sui seguenti livelli:

 Qualità 

  Prezzo spot  

 Torniture (E5) 

  220-230

 Demolizioni (E1/E3) 

  240-250

 Frantumato (E40) 

  270-275

 Lamierino (E8) 

  265-275

Prezzi espressi in €/ton, compreso trasporto, IVA esclusa.

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi del ferromanganese sul mercato locale – settimana 4

Malaysia: dazio definitivo sulle importazioni di tondo da Singapore e Turchia

Gruppo cinese Cedar Holdings acquisisce Stemcor

ArcelorMittal Gent, da settembre forno fermo per manutenzione

Cina: Anyang Steel Group ridurrà la produzione di acciaio nel 2020