Rottame, prezzo di 505 $/t CFR in uno scambio tra Venezuela e Turchia

giovedì, 21 ottobre 2021 17:32:09 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Diverse fonti hanno riferito che nella giornata di ieri, 20 ottobre, un'acciaieria della regione turca di Iskenderun ha ordinato dal Venezuela 25.000 tonnellate di HMS I/II 80:20 al prezzo di 505 $/t CFR. Il materiale sarà spedito nella seconda metà di novembre.

Nonostante il rottame venezuelano non sia considerato indicativo, il prezzo sta facendo parlare molto sul mercato poiché supera quello di 502 $/t CFR registrato in un recente scambio tra Polonia e Turchia

Intanto, stanno circolando le voci di un ordine da parte di un'acciaieria di Izmir relative a dell'HMS I/II 80:20 al prezzo di 495 $/t CFR e a del bonus scrap a 515 $/t CFR, anche in questo caso con origine il Venezuela. Il carico ammonterebbe in totale a 25.000 tonnellate. Secondo una fonte venezuelana, tuttavia, si tratterebbe di un ordine relativamente datato dal momento che i prezzi dell'HMS I/II attualmente superano i 500 $/t. 

Fonti di mercato hanno affermato che non ci sono offerte per le spedizioni di novembre sul mercato, motivo per cui il suddetto scambio è stato chiuso a un prezzo in rialzo. Secondo i dati relativi alle importazioni di rottame in Turchia nei primi otto mesi di quest'anno, il Venezuela si è classificato al decimo posto come fonte con 519.273 tonnellate, superando Germania, Polonia e Canada. «[I fornitori venezuelani] hanno dimostrato di essere una fonte affidabile per la Turchia», ha commentato un informatore.

Alcuni fornitori statunitensi sono ancora in attesa di prezzi più alti, oppure offrono materiale a circa 510 $/t CFR Turchia, a fronte delle aspettative di un ulteriore miglioramento del loro mercato interno. Si prevede ad esempio che i prezzi sul mercato statunitense saliranno di 21-5 $/t nel ciclo di vendite di novembre. Un venditore negli Stati Uniti ha affermato: «I produttori decideranno il prezzo nei prossimi giorni. È presto per fare una stima». Detto questo, ci sono rumor secondo i quali la Russia vorrebbe estendere la durata dei suoi dazi all'esportazione di rottami per tutto il 2022. Le autorità russe tuttavia non hanno rilasciato alcuna dichiarazione in merito.

Inoltre, i prezzi del rottame HMS I/II 80:20 proveniente dalla Romania e dai Paesi baltici sono ora compresi tra 480 e 485 $/t CFR, in aumento di ulteriori 5 $/t rispetto a ieri. Questi prezzi sono stati confermati da diverse offerte. «Il numero di navi nella regione rappresenta ancora un problema e i noli sono in aumento», ha riferito una fonte. Si registra una discreta domanda, mentre l'offerta non è particolarmente alta. Nel frattempo, i prezzi praticabili nel caso del rottame HMS I/II 75:25 proveniente da Israele sono ancora attorno ai 470 $/ton CIF Iskenderun.

Considerata la forte diminuzione dei prezzi osservata oggi nei mercati dei futures cinesi, gli operatori del mercato ritengono che il clima sia scarsamente positivo nel mercato delle billette. Molto dipende dagli sviluppi in Cina poiché, quando il paease in questione rallenta le importazioni di billette, i produttori dei paesi CIS tendono ad aumentare la loro presenza in mercati alternativi, come la Turchia. Tuttavia, il prezzo medio delle billette in Turchia, pari a circa 710 $/t CFR, è considerato dai produttori siderurgici locali troppo caro rispetto al rottame.

Nel frattempo, la Banca centrale turca ha tagliato i suoi tassi di interesse di 200 punti base oggi, portandoli al 16%. L'impatto di tale decisione si è fatto sentire subito sul mercato con la lira turca che si è svalutata a 9,44 nei confronti del dollaro USA. Un trader ha commentato: «Le forti fluttuazioni della lira creano apprensione sul mercato, quindi gli acquirenti rimandano gli acquisti se possono farlo». In attesa della decisione della Banca centrale turca, un importante produttore locale di tondo, Icdas, ha deciso addirittura di non pubblicare il proprio listino prezzi.


Articolo precedente

Turchia, import rottame: mercato in rapida crescita, superati i 370 $/t CFR

01 dic | Rottame e materie prime

Vietnam: in aumento i prezzi dl rottame d’importazione, la domanda inizia a migliorare

01 dic | Rottame e materie prime

Rottame, scambio franco Baltico chiuso a 366 $/t CFR Turchia

30 nov | Rottame e materie prime

India, importazioni di rottame inattive a causa dell'aumento dei prezzi e del rallentamento del mercato del tondo

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame da cantieristica navale in aumento più marcato

30 nov | Rottame e materie prime

Germania, forte calo nel mercato locale del rottame

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia: inizia a salire come previsto il rottame da cantieristica navale

29 nov | Rottame e materie prime

Polonia, prezzi locali del rottame in leggero calo a causa del commercio più lento

29 nov | Rottame e materie prime

Giappone: export rottame in calo nel periodo gennaio-ottobre

29 nov | Notizie

Turchia, rottame: prezzi franco USA a 360 $/t CFR, offerte in rialzo

29 nov | Rottame e materie prime