USA: prezzi dei coils a caldo ancora in arretramento

lunedì, 06 maggio 2019 12:55:38 (GMT+3)   |   San Diego
       

I prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) sono calati nuovamente sul mercato USA rispetto ad una settimana fa, passando dai precedenti 728 $/t agli attuali 705-728 $/t franco produttore. Inoltre, alcune fonti hanno riferito che i compratori intenzionati ad acquistare grossi volumi riescono ad ottenere ulteriori sconti, pari a un massimo di 44 $/t.

A titolo di confronto, i prezzi degli HRC nella prima settimana dell'anno ammontavano a 816-838 $/t franco produttore. 

Le fonti intervistate hanno riferito che i tempi di consegna si attestano a circa quattro settimane e che, mentre gli ordini al livello delle acciaierie "lasciano molto a desiderare", le attività appaiono robuste sul mercato spot, poiché i compratori sono maggiormente propensi ad effettuare piccoli acquisti piuttosto che a impegnarsi ordinando grossi volumi.

Alcuni operatori hanno espresso il timore che i prezzi possano scivolare ulteriormente verso il basso nel corso di questo mese, dal momento che le quotazioni del rottame dovrebbero registrare diminuzioni tra i 10 e i 30 dollari la tonnellata.

Per quanto riguarda il mercato di importazione, l'interesse dei compratori nei confronti del materiale proveniente dall'estero resta assai debole dal momento che i produttori nazionali sono disposti ad eguagliare qualsiasi prezzo import.


Ultimi articoli collegati

Taranto, esplosioni nell'Acciaieria 2 di ArcelorMittal Italia

Cina: prezzi del ferromanganese sul mercato locale – settimana 4

Malaysia: dazio definitivo sulle importazioni di tondo da Singapore e Turchia

Gruppo cinese Cedar Holdings acquisisce Stemcor

ArcelorMittal Gent, da settembre forno fermo per manutenzione