USA: i prezzi dei coils a caldo continuano a rafforzarsi

lunedì, 22 luglio 2019 15:53:01 (GMT+3)   |   San Diego
       

I prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) hanno continuato a tendere al rialzo negli Stati Uniti. Rispetto a una settimana fa sono cresciuti infatti di 33 dollari la tonnellata, raggiungendo il livello di 606-628 $/t franco produttore. Si parla ora di un terzo annuncio di aumenti da parte dei produttori locali. Il rumor è legato alla forte aspettativa che le quotazioni del rottame facciano registrare rialzi ad agosto. 

Il trend positivo tuttavia potrebbe avere breve durata. «Ci aspettiamo che i prezzi aumentino il mese prossimo ma che tornino a calare a ottobre - ha commentato una delle fonti intervistate -. I prezzi stanno tendendo verso l'alto al momento, ma ciò è dovuto più che altro al fatto che tutti possiedono scorte basse, una circostanza dovuta al fatto che i tempi di consegna sono stati incredibilmente brevi. I fondamentali - ha aggiunto la stessa fonte - indicano che prezzi più alti non sono sostenibili nel lungo periodo». 


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia