Turchia: pressioni ribassiste sui prezzi dei coils a caldo

giovedì, 05 aprile 2018 11:25:32 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La domanda di coils laminati a caldo (HRC) è rimasta debole in Turchia anche nell'ultima settimana, tuttavia i prezzi locali sono rimasti pari a 660-690 $/t franco produttore. Ad ogni modo, i compratori locali continuano ad esercitare pressioni ribassiste sui prezzi, soprattutto a fronte del recente calo dei prezzi di importazione. 

Intanto, a causa dell'indagine di salvaguardia aperta dalla Commissione Europea, le vendite di prodotti piani turchi verso l'Europa hanno subito un rallentamento. Secondo fonti locali, a breve i produttori turchi ridurranno i prezzi a causa sia delle pressioni ribassiste sia della minor domanda registrata all'estero, nonché per via delle diminuzioni di prezzo osservate a livello internazionale. 

Intanto, dal momento che gli operatori si aspettano riduzioni di prezzo da parte dei produttori, in Turchia la domanda di HRC è rimasta debole anche sul mercato spot. Attualmente, nelle regioni di Eregli e Gebze, i commercianti offrono HRC a prezzi tra i 670 e i 700 $/t franco magazzino, invariati rispetto a sette giorni fa. 


Ultimi articoli collegati

Cresce l'ottimismo sul mercato dei coils a caldo turchi

Turchia: possibili aumenti di prezzo da parte dei produttori di coils a caldo

Coils a caldo, pressioni ribassiste sulle offerte dei produttori turchi

Coils a caldo, crescono le offerte da Europa e India verso la Turchia

Dalbeler (Colakoglu): gli esportatori turchi cercheranno nuovi mercati