Turchia: ancora debole la domanda di coils laminati a caldo

venerdì, 20 luglio 2018 09:38:39 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana la domanda di coils laminati a caldo (HRC) è rimasta debole in Turchia, tuttavia i produttori locali hanno mantenuto prezzi pari a 615-630 $/t franco produttore. Nel frattempo, la Commissione Europea ha annunciato l'istituzione di misure di salvaguardia preliminari sulle importazioni di acciaio sotto forma di un dazio del 25% applicabile sui volumi eccedenti determinate quote. Le acciaierie turche ritengono che le misure in questione siano ragionevoli, pertanto si dovrebbe assistere ad un allentamento della pressione ribassista sui prezzi degli HRC in Turchia. Nel breve periodo, i produttori turchi dovrebbero continuare ad esportare HRC in Europa, mentre i prezzi dovrebbero rimanere stabili sul mercato domestico. 

Intanto, anche sul mercato spot, i prezzi sono rimasti invariati ma la domanda ha continuato ad essere debole. Attualmente nelle regioni di Eregli e Gebze i commercianti offrono HRC da 2-12 mm a prezzi tra i 610 e i 640 $/t franco magazzino.


Ultimi articoli collegati

Mercato dei coils a caldo stabile in Turchia

Turchia: in calo l'import di coils a caldo nei primi sette mesi

Coils a caldo, Italia prima destinazione delle esportazioni turche in gennaio-luglio

Turchia: significativo rialzo dei prezzi dei coils a caldo

Coils a caldo, ancora in rialzo le offerte dei produttori turchi