Prezzi dei coils a caldo in rialzo in Turchia

venerdì, 06 novembre 2020 17:23:01 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana i produttori turchi di coils laminati a caldo (HRC) hanno alzato i prezzi sia sul mercato interno sia all'estero. Gli utilizzatori finali – principalmente rilaminatori – si sono riforniti fortemente nell'ultimo periodo dopo aver chiuso vendite di acciai rivestiti sia localmente sia all'export. Nel frattempo, i volumi di HRC provenienti dall'area CIS sono limitati dal momento che le acciaierie hanno completato gli ordini della produzione di dicembre. 

Nel mercato turco i prezzi degli HRC, per le consegne di gennaio, ammontano a 540-555 $/t franco produttore, risultando in rialzo di 10 $/t rispetto all'inizio di questa settimana. Alcuni produttori stanno chiedendo addirittura 560 $/t f.p., tuttavia gli ultimi scambi sono stati chiusi a prezzi inferiori, pari a 530-533 $/t. SOlo alcuni piccoli lotti sono stati venduti a 540 $/t f.p.

«Tutti i rilaminatori sono sul mercato per rifornirsi poiché hanno venduto i volumi della produzione di gennaio. In più la domanda è buona» ha affermato un commerciante locale.

Venendo al mercato import, il produttore ucraino Metinvest ha venduto HRC a 510 $/t CFR e 520-525 $/t CFR a seconda del peso dei coils. Il produttore russo MMK di recente ha venduto 30.000-40.000 tonnellate di HRC a 515 $/t CFR Turchia, mentre NLMK ha venduto a 530 $/t CFR e ora sta offrendo materiale a 535 $/t CFR. 


Ultimi articoli collegati

Turchia: calma nel mercato degli HRC in attesa dei dazi cinesi

Turchia: debole la domanda di coils laminati a caldo

Coils a freddo: prezzi in caduta in Turchia

Turchia: importazioni di coils a caldo quasi triplicate a maggio

Turchia: esportazioni di coils a caldo in crescita a maggio