Coils a caldo, crescono gli acquisti da parte dei compratori turchi

giovedì, 11 giugno 2020 10:42:59 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Di recente i compratori turchi di coils laminati a caldo (HRC) hanno chiuso diversi acquisti sia di materiale interno sia di materiale proveniente dall'estero. I prezzi di transazione sono risultati elevati per via dell'offerta limitata e della robustezza delle quotazioni delle materie prime e dei semilavorati. 

Alla fine della scorsa settimana oltre 60.000 tonnellate di HRC sudcoreani sono stati venduti in Turchia a prezzi tra i 425 e i 427 $/t CFR, con consegne previste per settembre. Inoltre, il produttore russo NLMK ha venduto materiale in Turchia prevalentemente a un prezzo di 430 $/t CFR, in linea con le offerte inizialmente annunciate per la produzione di luglio. Diverse fonti hanno stimato volumi tra le 20.000 e le 30.000 tonnellate. Inoltre, sembra che la scorsa settimana la Turchia abbia acquistato qualche volume di HRC dall'UE, tuttavia al momento della pubblicazione non si dispone di maggiori dettagli in merito. L'Ucraina intanto offre materiale a 410 $/t e 425-430 $/t CFR, rispettivamente per coils di piccole e di grandi dimensioni. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, il fornitore non dispone più di coils di grandi dimensioni per la produzione di luglio e ha solo qualche piccolo lotto di coils di piccole dimensioni. 

Nel frattempo, sul mercato turco sono stati scambiati grossi volumi di HRC sia questa sia la scorsa settimana a prezzi tra i 420 e i 430 $/t franco produttore, con consegna ad agosto. Le offerte da parte delle acciaierie turche variano in funzione della loro disponibilità e del compratore: si parte da un minimo di 440 $/t per arrivare ad offerte di 460 $/t e oltre.


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, clima fortemente positivo in Turchia

Turchia: prezzi dei piani in rialzo sul mercato a pronti nonostante la bassa domanda

Turchia: dopo quasi 10 anni MMK riavvierà la sua linea di laminazione a caldo

Coils a caldo, produttori turchi puntano ad aumentare i prezzi

Coils a caldo, la Cina torna a vendere in Turchia