Billette: fornitori dei paesi CIS pronti ad alzare i prezzi

giovedì, 07 ottobre 2021 11:36:32 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La maggior parte dei grossi produttori di billette dei paesi CIS ha ritirato le proprie offerte poiché ha intravisto i segnali di una ripresa dopo i recenti rialzi registrati in Turchia. Inoltre, gli stessi produttori sono in grado di offrire soltanto volumi ridotti dopo aver chiuso tre grosse vendite in Cina prima delle festività cinesi.

La scorsa settimana i grossi produttori CIS sono riusciti a vendere billette a circa 600-605 $/t FOB Mar Nero. Ciononostante, nessuno di essi ha fornito ufficialmente delle offerte. «Non abbiamo offerte al momento. La produzione di novembre è già sold out. Per quella di dicembre bisognerà aspettare la prossima settimana» ha detto un produttore ucraino. Un'altra grossa acciaieria ucraina ha affermato che non ci sono volumi per la spedizione entro la fine di quest'anno. Alcune fonti ritengono che le acciaierie torneranno sul mercato la prossima settimana, puntando a un prezzo di almeno 610 $/t FOB Mar Nero. 

I produttori dei paesi CIS si trovano in una situazione positiva dal momento che hanno venduto grossi lotti di billette in Cina prima delle festività. La scorsa settimana, come già riportato da SteelOrbis, un lotto da 40.000 tonnellate è stato venduto da un'acciaieria ucraina a circa 705 $/t CFR. Questa settimana altri due scambi sono venuti alla luce, uno da parte dell'Ucraina, l'altro dalla Russia, entrambi al prezzo di 600-605 $/t FOB per 40.000-50.000 tonnellate ciascuno.

La maggior parte delle acciaierie nutre aspettative positive per il prossimo futuro, nonostante finora non ci siano stati riscontri di un rialzo dei prezzi da parte dei compratori. Il prezzo praticabile in Africa ancora non supera i 600 $/t FOB. 

Intanto, l'aumento dei prezzi del rottame proveniente da Stati Uniti e Paesi baltici ha portato a un cauto ottimismo nel segmento delle billette in Turchia. Gli scambi più recenti, per un totale di 40.000 tonnellate, sono stati chiusi al prezzo di 625-627 $/t franco produttore Iskenderun, mentre in tutta la Turchia l'idea di prezzo è di 635-645 $/t franco produttore. Sul fronte dell'import, la maggior parte dei fornitori è indecisa riguardo ai prezzi e aspetta di vedere i prossimi sviluppi nel segmento del rottame. I prezzi indicativamente ammontano a 625-635 $/t CFR Turchia, risultando in rialzo di 10-15 $/t rispetto a una settimana fa. Alcuni clienti sono stati disposti ad accettare un prezzo di 630 $/t CFR o leggermente superiore, poiché a breve si potrebbero registrare ulteriori aumenti. Ciò significa che il prezzo delle billette CIS in Turchia ha raggiunto i 600 $/t FOB, mentre nella seconda metà di settembre non superava i 580-590 $/t FOB. 

Per finire, circa 24.000 tonnellate di billette provenienti dalla Russia orientale sono state vendute al prezzo di 630 $/t FOB e un trader è già riuscito a vendere parte di questi volumi a un utilizzatore finale nelle Filippine a 693 $/t CFR. 

Il prezzo di riferimento di SteelOrbis per le billette in partenza dalla regione del Mar Nero si attesta a 600-605 $/t FOB. 


Articolo precedente

India, billette: le acciaierie continuano a cercare vendite all'estero nonostante le offerte d’acquisto inferiori alle ...

30 nov | Lunghi e billette

Emirati Arabi: si indeboliscono i prezzi delle billette d’importazione

29 nov | Lunghi e billette

Iran, export billette: prezzi relativamente stabili

29 nov | Lunghi e billette

Billette russe, problemi di trasporto in alcuni porti

24 nov | Lunghi e billette

Turchia: migliora il commercio di billette, prezzi cautamente ottimisti

23 nov | Lunghi e billette

Cina, export billette: mercato inattivo a causa dell'arresto del trend rialzista locale, prezzi franco Russia più bassi

22 nov | Lunghi e billette

Billette, Turchia: prezzi import praticabili ancora in ribasso, mercato poco attivo

21 nov | Lunghi e billette

India, billette: mercato locale in calo, esportazioni più interessanti

17 nov | Lunghi e billette

Cina, billette: meno esportazioni a causa dei prezzi più alti, quanto durerà?

15 nov | Lunghi e billette

Billette russe, prezzi export in calo a causa dell'indebolimento del mercato turco

11 nov | Lunghi e billette