Turchia: in calo l'import di coils a caldo in gennaio-novembre 2020

giovedì, 21 gennaio 2021 14:25:32 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A novembre 2020 le importazioni di laminati a caldo (HRC) in Turchia sono diminuite dell'1,7% su base annua e del 7% su base mensile, attestandosi a 283.301 tonnellate. È quanto emerge dagli ultimi dati diffusi dall'Ufficio di statistica turco (TUIK). In valore, l'import ha generato 146,41 milioni di dollari, registrando aumenti dell'1,7% su base mensile e dell'1,4% su base annua. 

Nei primi undici mesi del 2020 la Turchia ha importato 3,24 milioni di tonnellate di HRC, dato in calo del 4,2% annuo, mentre il valore delle stesse importazioni è diminuito del 18,1% a 1,46 miliardi di dollari.  

Nel periodo in oggetto la Turchia ha importato 1,08 milioni di tonnellate di HRC dalla Russia, dato che ha fatto segnare una flessione del 21,24% su base annua. La seconda fonte di importazione è stata l'Ucraina con 575.045 tonnellate.

Di seguito, l'elenco dei principali paesi fornitori di HRC per la Turchia nei primi undici mesi del 2020. 

Paese  

Volume (t)  

   

   

   

   

   

   

Gen-nov 2020  

Gen-nov 2019  

Var. (%)  

Novembre 2020  

Novembre 2019  

Var. (%) 

Russia

1.082.497

1.374.480

-21,24

133.754

156.500

-14,53

Ucraina

575.045

402.659

42,81

800.868

21.428

277,39

Francia

418.787

409.783

2,20

26.475

59.277

-55,34

Giappone

308.421

134.335

129,59

24.887

19.952

24,73

Paesi Bassi

153.079

166.865

-8,26

193

-

-

Corea del Sud

139.633

20.308

587,58

1.128

7.265

-84,47

Regno Unito

121.462

111.667

8,77

-

2.769

-

Brasile

80.065

128.009

-37,45

-

-

-

Belgio

75.592

66.497

13,68

4.312

9.216

-53,21

Italia

70.888

108.373

-34,59

1.424

2.740

-48,03


Ultimi articoli collegati

Turchia: i prezzi dei coils a caldo tornano sopra gli 800 $/t

UE, nessun dazio compensativo provvisorio sui laminati a caldo turchi

Turchia: importazioni di coils a freddo in crescita nel 2020

Turchia: importazioni di coils a caldo in calo nel 2020

Turchia: export di coils a caldo in calo nel 2020, Italia prima destinazione