Turchia: importazioni di coils laminati a caldo in calo nel periodo gennaio-novembre

martedì, 15 gennaio 2019 15:54:32 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo i dati riportati dall’istituto di statistica turco (TUIK), in Turchia le importazioni di coils laminati a caldo a novembre 2018 sono calate del 62,6% su base annua e del 38,2% rispetto a ottobre, ammontando a 142.513 tonnellate. Il valore da esse generato è ammontato a 143,5 milioni di dollari, in calo del 28,2% su base mensile e del 29% su base annua.

Nei primi undici mesi del 2018, le importazioni turche di coils laminati a caldo sono calate del 16,5%, ammontando a 3,24 milioni di tonnellate, mentre il valore generato dalle stesse è stato di 1,97 miliardi di dollari, in aumento dello 0,7%, entrambe le variazioni su base annua.

Nello stesso periodo, la Turchia ha importato 1.431.004 tonnellate di coils laminati a caldo, il 25,54% in meno su base annua, dalla Russia, principale fonte di importazione di HRC per il paese, cui è seguita l’Ucraina con 449.150 tonnellate fornite.

Le principali fonti di importazione di coils laminati a caldo per la Turchia nel periodo gennaio-novembre sono state le seguenti:

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-Nov

2018

Gen-Nov

2017

Variaz. annua (%)

Novembre 2018

Novembre 2017

Variaz. annua (%)

Russia

1.431.004

1.921.923

-25,54

42.676

100.764

-57,65

Ucraina

449.150

238.279

88,50

13.096

19.129

-31,54

Francia

289.706

429.224

-32,50

19.143

47.267

-59,50

Brasile

229.580

263.617

-12,91

31.699

22.727

39,48

Germania

153.184

157.169

-2,54

1.164

38.010

-96,94

Olanda

114.268

26.546

330,45

235

2.809

-91,63

India

93.946

23.536

299,16

-

-

-


Ultimi articoli collegati

Coils, prezzi in aumento in Turchia grazie a una ripresa della domanda

Coils a caldo: vendite difficili in Europa, la Turchia si rivolge alla Cina

Coils a caldo, i produttori turchi alzano i prezzi

Italia prima destinazione delle esportazioni turche di coils a caldo

Coils a caldo, offerte da CIS e UE verso la Turchia