Turchia: import di coils a caldo a +40,2% nel periodo gennaio-agosto

martedì, 12 ottobre 2021 16:16:06 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Ad agosto, le importazioni turche di coils laminati a caldo (HRC) sono salite del 15,7% su base annua, attestandosi a 396.956 tonnellate, mentre hanno registrato un calo del 17,5% rispetto allo scorso luglio. Il valore di queste importazioni è stato di 401,89 milioni di dollari, in ribasso del 13,3% in termini congiunturali e in aumento del 180,6% in termini tendenziali.

Nel periodo gennaio-agosto 2021, le importazioni totali di HRC in Turchia hanno raggiunto quota 3,28 milioni di tonnellate, in aumento del 40,2% rispetto ai primi otto mesi del 2020, con un valore totale di 2,55 miliardi di dollari (+148,3% su base annua).

Nei primi otto mesi dell’anno, la Russia è risultata la principale fonte per le importazioni di coils laminati a caldo con 1,39 milioni di tonnellate vendute alla Turchia, l’83,7% in più rispetto al 2020. Segue l’Ucraina, con 704.027 t.

Di seguito, un riepilogo dei principali paesi per l’import turco nel periodo gennaio-agosto.

Paese

Tot. (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-ago 2021

Gen-ago 2020

Var. (%)

Agosto 2021

Agosto 2020

Var. (%)

Russia

756.370

83,77

121.446

119.946

1,25

Ucraina

704.027

373.713

88,39

48.628

73.423

-33,77

India

387.554

-

-

69.863

-

-

Giappone

312.521

159.155

96,36

45.963

50.998

-9,87

Francia

178.624

328.676

-45,65

25.797

30.658

-15,86

Cina

101.177

611

-

50.969

-

-

Belgio

35.771

57.552

-37,85

3.670

1.974

85,92

Arabia Saudita 

29.963

-

-

14.472

-

-

Sudafrica

24.550

72.005

-65,91

1.080

1.104

-2,17

Romania

19.687

52.896

-62,78

90

1.635

-94,50

Fonte: TUIK, Istituto di statistica turco.


Ultimi articoli collegati

Turchia: prezzi dei coils a caldo in forte rialzo

Turchia: import di CRC in calo in gennaio-agosto, Italia tra i principali fornitori

Turchia: Italia mercato principale per l'export di HRC

Turchia: ad agosto record di produzione di acciaio, balzo dell'export

Turchia: indice PPI dei metalli base in crescita ad agosto rispetto a luglio