Turchia: export di coils a caldo in forte calo, l'Italia resta la prima destinazione

lunedì, 08 giugno 2020 10:40:10 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Ad aprile 2020 le esportazioni turche di coils a caldo sono ammontate a 179.628 tonnellate, facendo registrare una crescita del 23,6% rispetto a marzo ma un calo del 39,9% rispetto ad aprile 2019. Lo ha comunicato l'istituto di statistica turco (TUIK), aggiungendo che il valore generato dalle stesse esportazioni è ammontato a 90,16 milioni di dollari, dato in crescita del 25,5% su base mensile ma in diminuzione del 40,7% su base annua.  

Nel primo quadrimestre la Turchia ha esportato 803.611 tonnellate di HRC, dato in calo del 36,6% annuo, mentre il valore delle stesse esportazioni è calato del 43,7% a 376,71 milioni di dollari.  

Nello stesso periodo, la principale destinazione degli HRC turchi è stata l’Italia con 323.249 tonnellate, dato che tuttavia ha fatto segnare un calo del 33,28% su base annua. A seguire, l’Egitto ha ricevuto 173.982 tonnellate. 

Di seguito, i dati relativi alle principali dieci destinazioni dei coils a caldo nei primi quattro mesi del 2020.

Paese 

Volume (t) 

  

  

  

  

  

  

Gen-apr 2020 

Gen-apr 2019 

Var. (%) 

Aprile 2020 

Aprile 2019 

Var. (%)

Italia

323.249

484.486

-33,28

37.595

96.211

-60,92

Egitto

173.982

47.441

266,73

71.555

17.820

301,54

Spagna

150.081

217.575

-31,02

49.410

42.265

16,91

Portogallo

28.073

68.124

-58,79

3.013

9.165

-67,12

Grecia

22.931

45.740

-49,87

1.867

4.898

-61,88

Francia

20.060

10.512

90,83

9.407

2.671

252,19

Bulgaria

17.836

76.755

-76,76

-

5.564

-

Tunisia

11.394

2.514

353,22

4.063

-

-

Iraq

10.371

4.990

107,84

1.532

914

67,61

Belgio

8.917

75.290

-88,16

-

18.607

-

 


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, i produttori turchi alzano nuovamente i prezzi

Turchia: in crescita l'import di coils a freddo nei primi cinque mesi

Turchia: in calo l'import di coils a caldo nei primi cinque mesi

Italia prima destinazione di coils a caldo turchi nei primi cinque mesi

Turchia estende dazio provvisorio sulle importazioni di alcuni prodotti in acciaio