Riciclo: in Germania ThyssenKrupp, HKM e TSR collaborano nella riduzione delle emissioni

venerdì, 27 agosto 2021 16:14:14 (GMT+3)   |   Brescia
       

Un approccio innovativo alla riduzione di CO2 nel processo di produzione dell'acciaio. È l'obiettivo di REDERS, progetto che sarà finanziato dal land tedesco della Renania Settentrionale-Vestfalia per 6,4 milioni di euro e realizzato dai produttori ThyssenKrupp Steel e Hüttenwerke Krupp Mannesmann in collaborazione con l'azienda di recupero TSR Recycling GmbH & Co. KG sotto la guida di VDEh-Betriebsforschungsinstitut GmbH.

REDERS sta per "Reduzierte CO2-Emissionen durch Erhöhung der Recyclingquote bei der Stahlherstellung", riduzione delle emissioni di CO2 attraverso l'aumento della quota di riciclaggio nel processo di produzione dell'acciaio. Il progetto punta a rafforzare il ciclo del recupero di ferro e acciaio riducendo al contempo le emissioni di ThyssenKrupp Steel e Hüttenwerke Krupp Mannesmann. Attualmente, ha fatto sapere ThyssenKrupp in un comunicato, «è in corso un'intensa ricerca sui processi moderni e più rispettosi del clima nella produzione dell'acciaio». 

«L'innovativo processo di produzione sviluppato da TSR – si legge ancora nel comunicato – produce un nuovo prodotto certificato da materiali di partenza convenzionali, ovvero rottami di consumo, che consente l'uso nell'altoforno e un aumento della percentuale di materiale riciclato nel processo di conversione. Le emissioni di CO2 possono quindi essere notevolmente ridotte aumentando la quota di materiale riciclato nel processo di produzione dell'acciaio».

Bernd Fleschenberg, COO di TSR, ha affermato che «l'obiettivo del progetto congiunto è produrre un prodotto di alta qualità e certificato da materiali di partenza convenzionali. Questo nuovo prodotto ci consentirà di coprire in modo sostenibile una parte significativa del futuro fabbisogno di materie prime dell'industria europea. In questo modo diamo un contributo importante alla protezione del clima e delle risorse e al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo».

Attraverso l'utilizzo del prodotto riciclato, spiega ancora ThyssenKrupp, è possibile ridurre la quantità di carbone da iniezione e il consumo di coke nell'altoforno: l'utilizzo di una tonnellata di prodotto riciclato può determinare il risparmio di circa una tonnellata di CO2. Nel convertitore si avrebbe una riduzione di 1,7 tonnellate di CO2 per tonnellata di materiale riciclato utilizzato. Il progetto integrerà i percorsi di trasformazione perseguiti da ThyssenKrupp Steel e HKM per il raggiungimento di una produzione di acciaio a impatto climatico zero. 

Il materiale riciclato prodotto attraverso il nuovo processo verrà utilizzato regolarmente a partire dall'autunno del 2022.


Ultimi articoli collegati

AFV Beltrame Group, Fornelli: 2021 soddisfacente, ma ora preoccupa l'esplosione dei costi

Italia: domanda di rottame influenzata dal caro energia

Feralpi: nei primi otto mesi produzione superiore ai livelli del 2019

Pezzotti (Fersovere): «Ingiustificato tracollo dei prezzi del rottame»

ThyssenKrupp pensa a un extra ambientale