Italia: prezzi locali del rottame in leggero aumento, previsti ulteriori rialzi per maggio

venerdì, 19 aprile 2024 12:13:29 (GMT+3)   |   Brescia
       

Questa settimana i prezzi locali del rottame sono tornati a salire leggermente in Italia, supportati dalla carenza di materiale e dalla necessità di acquisto di alcune acciaierie. Gli operatori del mercato prevedono ulteriori aumenti per maggio, anche se le acciaierie cercheranno di resistere vista la scarsità di vendite e nuovi ordini di prodotti finiti.

Dopo quattro settimane di stabilità, i prezzi locali del rottame hanno guadagnato in media 5-10 €/t nell’ultima settimana. Secondo gli operatori del mercato alcune acciaierie con parchi bassi sono state costrette ad aumentare i prezzi di acquisto del rottame per potersi garantire il materiale, in quanto permane una sostanziale scarsità di materia prima sul mercato tale per cui «chi vuole comprare deve aggiungere qualcosa», come ha dichiarato una fonte. Secondo i venditori questa situazione continuerà nelle prossime settimane, portando a ulteriori rialzi per il mese di maggio.

Le acciaierie, dal canto loro, cercano di resistere agli aumenti vista la situazione di difficoltà in cui si trova da tempo il mercato del finito. Il funzionario di un’acciaieria ha dichiarato che il sentiment del mercato è negativo e che non si prevede un miglioramento della domanda di acciaio finito viste l’insicurezza causata dai conflitti in corso. Inoltre, diverse fonti hanno dichiarato che molti produttori nazionali stanno lavorando con margini negativi e alcune acciaierie sfrutteranno il ponte tra il 25 aprile e il 1° maggio per rallentare o fermare la produzione.

Qualità  

Prezzo medio spot (€/t)
19 aprile

Prezzo medio spot (€/t)
12 aprile

Torniture (E5)  

325-340

320-335

Demolizioni (E3)  

355-365

350-365

Frantumato (E40)  

375-395

365-395

Lamierino (E8)   

375-395

370-390

Prezzi reso acciaieria, IVA esclusa

Gli operatori del mercato del rottame spagnolo hanno dichiarato che i prezzi locali sono rimasti invariati anche questa settimana, ma segnalano un leggero aumento dei prezzi import. Secondo le fonti, anche le acciaierie spagnole lamentano di lavorare con margini molto limitati, nonostante i prezzi dell’energia siano bassi.

Qualità  

Prezzo medio spot (€/t)
19 aprile

Prezzo medio spot (€/t)
12 aprile

Torniture (E5)  

315-320

315-320

 Cesoiato (E1)  

335-340

335-340

Demolizioni (E3)  

350-355

350-355

Frantumato (E40)  

360-365

360-365

Prezzi reso acciaieria, IVA esclusa


Articolo precedente

Import rottame: interesse scarso o nullo da Vietnam e Corea del Sud, forte il focus sul mercato locale

17 mag | Rottame e materie prime

Taiwan, rottame: prezzi import stabili o leggermente inferiori

17 mag | Rottame e materie prime

Pakistan, rottame: commercio import in calo

17 mag | Rottame e materie prime

Turchia, rottame: mercato import ancora instabile, più morbido nei nuovi accordi

17 mag | Rottame e materie prime

Italia: i prezzi locali del rottame raggiungono il massimo

17 mag | Rottame e materie prime

Stati Uniti, rottame: previsti prezzi stabili o in leggero ribasso a giugno per via della domanda fiacca

17 mag | Rottame e materie prime

Bangladesh, rottame: i fornitori non riescono a spuntare prezzi più alti a causa della domanda lenta

16 mag | Rottame e materie prime

Taiwan, rottame: importazioni in calo nel periodo gennaio-aprile

16 mag | Notizie

India, rottame: relativamente stabili i prezzi import in un contesto di attività commerciale moderata

16 mag | Rottame e materie prime

Voestalpine ricicla i vecchi rottami per gli acciai utilizzati nel settore automobilistico

15 mag | Notizie