Produttori siderurgici turchi: nessuna crescita improvvisa dell'import cinese di rottame

martedì, 16 marzo 2021 18:37:38 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il posizionamento della Turchia nel mercato mondiale del rottame rimarrà lo stesso e le importazioni cinesi non causeranno alcuna carenza di materiale nel breve periodo. Lo ha affermato Veysel Yayan, segretario generale dell'associazione dei produttori siderurgici turchi (TCUD) durante la conferenza "International Steel Scrap 2021" tenutasi lo scorso 10 marzo. Yayan ha ricordato che in Cina la produzione mediante forno elettrico (EAF) ha raggiunto una quota del 15%, che dovrebbe salire al 20% entro i prossimi cinque anni. Il paese asiatico secondo Yayan non dovrebbe incrementare le importazioni di rottame in modo improvviso, tenuto conto anche del costo della materia prima. Infatti, parallelamente allo sviluppo della capacità produttiva basata su EAF, dovrebbe crescere l'offerta di rottame sul mercato interno. 


Articolo precedente

Turchia, rottame: prezzi import ancora in aumento, si rafforza il mood rialzista

28 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame “deep sea” in rialzo nell’ultimo scambio col Regno Unito

25 nov | Rottame e materie prime

Pakistan: inversione di tendenza per l’import di rottame, scambi ancora in calo

23 nov | Rottame e materie prime

India, rottame: prezzi import in calo, molta attività per anticipare l'inversione di tendenza

23 nov | Rottame e materie prime

Stati Uniti, rottame: previsti prezzi stabili o al ribasso per dicembre

23 nov | Rottame e materie prime

Rottame, Turchia: i prezzi franco Baltico resistono al trend ribassista, potrebbero portare a un aumento

21 nov | Rottame e materie prime

Pakistan: in aumento l’import di rottame a ottobre

21 nov | Notizie

India: modificate le tariffe su import ed export

21 nov | Notizie

Turchia, prezzi in calo nel mercato locale del rottame

18 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame franco USA in discesa a 339,5 $/t CFR

18 nov | Rottame e materie prime