La Turchia produce meno acciaio. Dalbeler (Colakoglu): «Siamo svantaggiati in termini di costi»

lunedì, 26 agosto 2019 11:21:34 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Turchia è passata dall'essere l'ottavo produttore mondiale di acciaio a ricoprire il nono posto nella classifica. Lo ha dichiarato Ugur Dalbeler, membro del consiglio dell'associazione degli esportatori siderurgici turchi nonché direttore generale del produttore siderurgico turco Colakoglu Metalurji. Dalbeler, intervistato da Bloomberg HT, ha dichiarato che nella prima metà dell'anno in corso la domanda turca di acciaio è calata del 32% su base annua, mentre l'output è sceso del 10%. Nello stesso periodo, tuttavia, le esportazioni turche di acciaio sono cresciute del 15%. «Perlomeno i risultati del secondo trimestre sono stati migliori di quelli del primo - ha commentato Dalbeler -. In base agli indicatori, crediamo che si sia iniziato a creare un clima di maggiore fiducia».

Il direttore generale di Colakoglu ha sottolineato che il fatto che la Turchia debba importare materie prime è uno svantaggio per il paese in termini di costi. Inoltre, i produttori turchi sono colpiti da fattori come i contributi ambientali e i costi extra per l'energia, che altri competitor stranieri non si trovano ad affrontare. «Paghiamo un costo addizionale per l'energia di quasi 15 dollari per ogni tonnellata di acciaio prodotta, fino a 900 milioni di lire turche - ha affermato Dalbeler -. Se includiamo la tassa ambientale, si supera il miliardo di lire. Finché ci portiamo dietro questo peso aggiuntivo, avremo sempre difficoltà a competere sui mercati internazionali». 

Riguardo alle modifiche proposte dalla Commissione europea sul sistema di quote, Dalbeler ha dichiarato che l'accordo di libero scambio tra Turchia e UE è semppre funzionato in funzione dell'UE e quando "il vento è cambiato in favore della Turchia" l'UE ha deciso di "cambiare le regole del gioco". «Nutriamo serie preoccupazioni per il futuro. Ci chiediamo come possiamo fidarci degli impegni assunti dall'UE negli accordi esistenti» ha aggiunto Dalbeler. 


Articolo precedente

Turchia, TCUD: produzione ed esportazione di acciaio in aumento a dicembre 2023

02 feb | Notizie

ÇİB: la Turchia diventa un Paese importatore netto per la prima volta dal 2015

21 dic | Notizie

Turchia, TCUD: produzione siderurgica in aumento nel mese di ottobre grazie ai nuovi impianti

01 dic | Notizie

Le acciaierie turche continuano a subire forti pressioni all’esportazione

29 nov | Notizie

Turchia, Veysel Yayan: produttori turchi a rischio con i nuovi investimenti nella regione del Golfo

05 set | Notizie

TCUD: il rinvio dei dazi più elevati sull’importazione di piani potrebbe aumentare il deficit commerciale della Turchia ...

03 apr | Notizie

Fuat Tosyalı: le esportazioni di acciaio della Turchia possono aumentare con l’attenzione al riciclaggio

27 mar | Notizie

Turchia: il settore siderurgico potrebbe riprendersi se i costi energetici scendessero a livelli ragionevoli

01 dic | Notizie

La contrazione della domanda globale di acciaio continuerà fino alla fine del 2022

17 nov | Notizie

Turchia, Veysel Yayan: l'aumento dei costi energetici riduce la competitività dell'industria siderurgica

15 nov | Notizie