La Cina riprenderà a importare rottami ferrosi entro la fine del 2021

lunedì, 09 novembre 2020 13:26:43 (GMT+3)   |   Shanghai
       

La China Metallurgical Industry Planning and Research Institute (MPI) ha dichiarato che la bozza del piano della Cina sui nuovi standard per il riciclaggio dei materiali in acciaio è stata pubblicata insieme alle opinioni delle parti interessate. Il piano verrà pubblicato ufficialmente entro la fine di quest'anno. Sulla base di una procedura simile per le importazioni di rame, si prevede che la Cina riprenderà le importazioni di materiale siderurgico da riciclo verso la fine del 2021. 

Sulla base del metodo di lavorazione e della composizione chimica, ci saranno categorie di rottami pesante, medio, piccolo, a blocchi, frantumato e in acciaio inossidabile. Non sarà consentito l'import di materiale di riciclaggio senza lavorazione (rottame da cantieristica navale, di veicoli e attrezzature non lavorate). 

Inoltre, il limite della lunghezza del materiale sarà esteso da 1 metro a 1,5 metri, nonostante la maggior parte dei produttori siderurgici cinesi necessiti della lunghezza da 1 metro. Probabilmente, in fase di trattativa, i trader dovranno negoziare con le acciaierie cinesi sulla questione lunghezza. 

Il contenuto di materiali che hanno un impatto sull'ambiente – come plastica, gomma, segatura, fibre e carta – non dovrà superare lo 0,3% del peso totale, mentre quello di materiali che non hanno un impatto sull'ambiente ma sulla qualità del materiale da riciclo – come cemento, residui e refrattari – non dovrà superare l'1,5% del peso totale. Secondo gli standard pubblicati nel 2004, il peso totale delle "inclusioni non metalliche (esclusi i rifiuti pericolosi non metallici e metallici)" in ogni lotto di rottame ispezionato non doveva superare lo 0,5% del totale. Il nuovo standard ha abbassato il limite allo 0,3%, allo scopo di impedire che alcuni materiali di rifiuto stranieri vengano mischiati ai materiali da riciclo in entrata nel paese.

Nel 2019, anno nel quale sono state vietate le importazioni di rottami ferrosi in Cina, i volumi importati nel paese sono ammontati a meno di 200.000 tonnellate, contro i 2 milioni circa dell'anno precedente.


Ultimi articoli collegati

Approvato progetto sui nuovi standard per i materiali da riciclo in Cina

Cina verso il divieto dell'import di rifiuti solidi, mercato in attesa di nuovi standard per il rottame

Cina: export di fogli e lamiere in calo nei primi dieci mesi del 2020 

Produzione di carbone in lieve aumento in Cina nei primi dieci mesi

Cina: in calo le importazioni di carbone e lignite nei primi dieci mesi