EUROFER accoglie il programma Horizon Europe proposto per il periodo 2012-2027

martedì, 12 giugno 2018 16:36:59 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La European Steel Association (EUROFER) ha dichiarato di aver accolto con favore l'ambiziosa proposta del programma di ricerca e innovazione denominato Horizon Europe. Si tratta del più grande programma quadro per la ricerca di sempre, con investimenti pari a 100 miliardi di euro per il periodo 2021-2027, un budget che supera di circa il 25% quello del programma Horizon 2020. 

Axel Eggert, direttore generale di EUROFER, ha dichiarato che l'industria siderurgica europea è in prima linea nell'innovazione a basse emissioni di carbonio; tuttavia, l'acciaio si trova oggi davanti a dei limiti tecnici e termodinamici, pertanto l'industria siderurgica europea ha bisogno di implementare tecnologie innovative per ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 e per concorrere al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi climatici dell'Unione Europea.

"L'innovazione su scala industriale è particolarmente 'capital intensive'. Horizon Europe deve fornire il quadro corretto e i finanziamenti per rendere possibile lo sviluppo di determinati progetti industriali. Siamo davanti a una svolta che non possiamo permetterci di perdere", ha affermato Eggert.

Nel frattempo, EUROFER ha definito i suoi percorsi tecnologici per la riduzione di CO2 in un documento di discussione intitolato "Towards an EU Masterplan for a Low-Carbon, Competitive European Steel Value Chain" che mostra che l'industria siderurgica europea ha il potenziale per ridurre le emissioni di CO2 almeno dell'80%. Tuttavia, EUROFER ha dichiarato che l'innovazione non è priva di rischi e che, in quanto settore impegnato in una ricerca difficile e costosa pur operando in un mercato estremamente competitivo, quello della siderurgia richiede uno sforzo congiunto. Di conseguenza, l'associazione siderurgica ha invitato le istituzioni dell'UE a concordare un'iniziativa su larga scala - un'iniziativa tecnologica congiunta - per affrontare la produzione di acciaio a basse emissioni di carbonio.

Il programma Horizon Europe della Commissione mira a rafforzare la scienza e la tecnologia dell'UE grazie a maggiori investimenti in persone altamente qualificate e nella ricerca d'avanguardia, per promuovere la competitività industriale dell'UE e la sua innovazione, sostenendo in particolare l'innovazione nella creazione di mercato tramite il Consiglio europeo per l'innovazione e l'Istituto europeo di innovazione e tecnologia, e mira a raggiungere le priorità strategiche dell'UE, come l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, e affrontare le sfide globali che incidono sulla qualità della vita quotidiana.


Ultimi articoli collegati

Buona la domanda di tondo in Polonia

ArcelorMittal: quattro leve per il raggiungimento delle emissioni zero nell'UE

Salzgitter respinge l'ipotesi di un'alleanza con ThyssenKrupp

Danieli fornirà un impianto DRI al produttore russo OMK

ArcelorMittal verso la riattivazione degli investimenti e di un altoforno nelle Asturie