Coils inox, stabili le offerte dalla Cina 

mercoledì, 30 settembre 2020 12:18:01 (GMT+3)   |   Shanghai
       

I prezzi dei coils in acciaio inossidabile provenienti dalla Cina sono rimasti stabili rispetto al 22 settembre, ossia pari a 2.100-2.150 $/t FOB .  

Nell'ultima settimana il produttore Taigang Stainless Steel Co., con sede nella provincia dello Shanxi, ha alzato le sue offerte di 50 RMB/t (15 $/t), fornendo così un solido supporto ai prezzi all'esportazione. 

Nel frattempo, le quotazioni del nichel al London Metal Exchange hanno oscillato all'interno di un range limitato, mentre i prezzi dei future sull'inox allo Shanghai Futures Exchange (SHFE) sono aumentati di 405 RMB/t (59,4 $/t) tra il 22 e il 29 settembre, posizionandosi al livello di 14.330 RMB/t. 

Nell'ultima settimana gli utenti a valle hanno aumentato leggermente le scorte in vista delle festività dell'1-8 ottobre, ma il mercato si è fatto progressivamente tranquillo. I prezzi del ferronichel sono stabili e stanno sostenendo i prezzi dell'inox. Tuttavia, la Corea del Sud di recente ha avviato un’indagine antidumping (AD) su determinati prodotti piani inossidabili provenienti da Cina, Indonesia e Taiwan, una circostanza questa che secondo le previsioni influenzerà negativamente l'export cinese. 

1 $ = 6,8171 RMB 


Ultimi articoli collegati

In rialzo i prezzi dei coils zincati a caldo cinesi

Coils inox, stabili le offerte dalla Cina 

Lamiere, prosegue il rialzo delle offerte dalla Cina

Coils inox, stabili le offerte dalla Cina 

Cina: previsto un aumento dei prezzi di CRC e HDG all'export