Brasile, bramme: prezzi export stabili

lunedì, 07 novembre 2022 10:26:04 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Secondo le fonti, le trattative per l'export di bramme dal Brasile, per le spedizioni di dicembre, restano inquadrate in un range di 560-570 $/t FOB, invariato rispetto alla scorsa settimana, per le vendite verso destinazioni non statunitensi.

La stabilità è arrivata dopo tre settimane di ribassi, probabilmente sulla scia della conferma di sviluppi positivi in ​​Cina, in seguito all'allentamento delle rigide restrizioni per la pandemia.

A ottobre il Brasile ha esportato 600.300 tonnellate di bramme, contro le 390.100 di settembre.

L'aumento è dato dalle 343.100 tonnellate a 723 $/t esportate da Ternium negli Stati Uniti.

Ternium ha anche esportato 27.600 t a 734 $/t in Argentina, mentre ArcelorMittal ha esportato 89.400 t a 620 $/t negli Stati Uniti e 69.100 t a 637 $/t in Canada, e Pecem ha esportato 59.800 t a 625 $/t in Messico e 11.300 t a 734 $/t negli Stati Uniti, tutte condizioni FOB.


Articolo precedente

ASEAN, semilavorati: acciaierie in attesa di un ulteriore rafforzamento del mercato

23 apr | Lunghi e billette

Bramme: scambi in leggero miglioramento per le origini asiatiche, allocazione della Russia ancora limitata

18 apr | Piani e bramme

Brasile, bramme: i prezzi diminuiscono leggermente per le esportazioni

17 apr | Piani e bramme

Brasile, bramme: prezzi export stabili

11 apr | Piani e bramme

Stati Uniti, bramme: in aumento le importazioni a febbraio

02 apr | Notizie

Brasile, bramme: calano i prezzi per le offerte export

02 apr | Piani e bramme

Asia, bramme: prezzi diversi a seconda della destinazione, attesi ulteriori cali

28 mar | Piani e bramme

Brasile, bramme: stabili i prezzi per l’attività export

27 mar | Piani e bramme

Asia, bramme: i prezzi continuano a scendere, anche se i piani migliorano

25 mar | Piani e bramme

Iran: esportazioni di acciaio in aumento nei primi 11 mesi dell’anno iraniano

20 mar | Notizie