Vale, accordo sul rimborso agli investitori in relazione al disastro di Mariana

mercoledì, 12 febbraio 2020 15:39:33 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il gruppo minerario Vale ha siglato un accordo per 25 milioni di dollari in relazione al disastro di Mariana, che uccise 19 persone e causò l'interruzione, nel novembre 2015, della produzione di pellet da parte della società brasiliana Samarco (joint venture tra Vale e BHP Billiton).

Secondo quanto riportato da Reuters, l'accordo fa seguito a un'azione legale collettiva da parte degli investitori contro Vale. Questi hanno sostenuto che la società abbia ingannato gli investitori nascondendo informazioni sulla sua politica di rischio e sulle pratiche di sicurezza.

L'accordo deve ancora essere esaminato da un tribunale che determinerà se l'importo del risarcimento sia equo oppure no.


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, Vale punta a un forte aumento della capacità produttiva

Vale chiude definitivamente un impianto di manganese

Vale, tribunale approva l'accordo sul pagamento dei danni ambientali

Brasile: Samarco conferma la ripartenza a dicembre

Vale ha 15 giorni per rispondere al congelamento beni