Liberty Steel: riavviate alcune linee di produzione alla Magona

venerdì, 24 aprile 2020 15:37:40 (GMT+3)   |   Brescia
       

Liberty Steel Group, ramo siderurgico del gruppo internazionale GFG Alliance, ha riavviato una serie di linee presso la controllata italiana Liberty Magona, «per supportare alcuni clienti dei settori sanitario e degli imballaggi». Lo ha riferito a SteelOrbis un portavoce dell'azienda, aggiungendo che lo stabilimento «prevede di tornare a produrre a pieno regime in linea con le indicazioni del governo italiano».

Secondo fonti di mercato, Liberty Magona ha riavviato ieri 23 aprile le linee di decapaggio, zincatura e taglio, mentre riprenderà le operazioni di verniciatura lunedì 27 aprile, il tutto a capacità ridotta. La società dovrebbe tornare alla piena produzione il 4 maggio, a meno che il governo non dia il via libera. 

Liberty aveva sospeso le attività nello stabilimento della Magona lo scorso 23 marzo. L'impianto ha una capacità produttiva di 700.000 tonnellate di acciai zincati e preverniciati all'anno e conta oltre 460 dipendenti.

Stefano Gennari


Articolo precedente

Coils zincati, franco Cina: offerte export stabili, prospettive caute

01 dic | Piani e bramme

Giappone: esportazioni di acciaio in calo nel periodo gennaio-ottobre

01 dic | Notizie

Usa: import di zincati a caldo in crescita a ottobre

01 dic | Notizie

Giappone: output di acciaio grezzo in aumento a ottobre su base mensile

25 nov | Notizie

Zincati a caldo, Cina: stop al rialzo dei prezzi export, prezzi locali in calo

24 nov | Piani e bramme

Zincati a caldo, India: scambi di piccoli volumi verso l'Africa

24 nov | Piani e bramme

Zincati a caldo, Cina: prezzi export in rialzo sulla scia dei laminati a caldo e a freddo

17 nov | Piani e bramme

Brasile, coils zincati: offerte export in aumento

16 nov | Piani e bramme

Romania, coils a caldo: prezzi locali stabili nonostante la depressione del mercato

11 nov | Piani e bramme

Salzgitter, nuova linea di zincatura a caldo

11 nov | Notizie