Gli USA valutano una riduzione delle sanzioni e dei dazi contro la Turchia

giovedì, 18 ottobre 2018 11:48:28 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo quanto riportano i media, gli Stati Uniti sarebbero pronti a ridurre le penalità economiche imposte alla Turchia lo scorso agosto.

Gli USA avevano raddoppiato le tariffe sulle importazioni di acciaio portandole al 50% dopo il fallimento dei negoziati per il rilascio del pastore statunitense Andrew Brunson. Brunson è stato rilasciato ed è tornato negli USA alla fine della scorsa settimana.

“Il fatto che Brunson sia stato liberato apre a nuove opportunità”, ha dichiarato il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ai media dopo un incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. “Alcune delle sanzioni applicate erano direttamente connesse al caso Brunson, perciò rimuoverle sarebbe logico”, ha affermato Pompeo, aggiungendo che tuttavia ogni decisione finale in merito spetterà a Donald Trump.

Pompeo è stato in Turchia per discutere delle indagini sul giornalista saudita residente negli USA Jamal Khashoggi, scomparso dopo essere entrato nel consolato dell’Arabia Saudita in Turchia ad inizio mese.


Ultimi articoli collegati

Turchia: Icdas alza ancora il prezzo del tondo

Cresce il prezzo della ghisa brasiliana

Prezzi degli zincati a caldo ancora in salita negli USA

Cina: prezzi di tondo e vergella in discesa nonostante il rialzo dei future

Minerale di ferro, prezzi in forte aumento sulla scia dei rialzi dei future