Corte d'appello USA: Trump aveva l'autorità di aumentare le tariffe della Section 232 contro la Turchia

mercoledì, 14 luglio 2021 11:49:01 (GMT+3)   |   San Diego
       

La Corte d'appello degli Stati Uniti per il circuito federale ha deciso ieri con una decisione 2-1 di annullare una sentenza di primo grado secondo cui Donald Trump non aveva l'autorità di aumentare le tariffe della Section 232 sull'acciaio turco dal 25% al 50%.

Nella sentenza, la corte ha riconosciuto l'ampia autorità di un presidente di agire ai sensi della Section 232 sulla base di preoccupazioni per la sicurezza nazionale, inclusa la capacità di adeguare i livelli delle tariffe. La corte ha anche stabilito l'esistenza di una «base razionale» per aumentare le tariffe sulle importazioni turche, poiché il paese era stato segnalato nel resoconto iniziale del Segretario del Commercio come una delle principali fonti di acciaio importato da prendere in considerazione per un aumento dei dazi.

«Il presidente non si è discostato dalla constatazione del segretario [del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti] di una minaccia alla sicurezza nazionale; in effetti, il presidente ha specificamente aderito alla conclusione del segretario», ha dichiarato la corte.

Allo stesso tempo, il giudice Jimmie Reyna si è detto d'accordo con la decisione iniziale della Corte del commercio internazionale degli Stati Uniti (CIT) e ha affermato che «l'autorità discrezionale concessa dal Congresso al presidente ai sensi della Sezione 232 è temporalmente limitata» e che «il presidente in questo caso ha superato tale autorità».

Gli importatori di acciaio turco che hanno chiesto l'apertura del caso originale hanno 45 giorni di tempo per presentare istanza per il riesame, oppure 90 giorni per presentare petizioni per la revisione della Corte Suprema. Gli importatori avevano inizialmente presentato ricorso contro l'aumento e l'anno scorso il CIT aveva riscontrato che Trump aveva violato le disposizioni temporali della Section 232 nonché i diritti di pari protezione degli importatori.


Articolo precedente

Turchia, prezzo del rottame dagli USA in calo

28 giu | Rottame e materie prime

Rottame, la situazione in Turchia e negli Usa

06 giu | Rottame e materie prime

Rottame: forte calo di prezzo in uno scambio tra Usa e Turchia

31 mag | Rottame e materie prime

Ghisa, l'impatto del dazio indiano sul mercato globale

30 mag | Rottame e materie prime

Ghisa, i clienti statunitensi ed europei riprendono a ordinare dall'Ucraina

23 mag | Rottame e materie prime

Rottame: prezzi in calo di 10-15 $/t nell'ultima vendita dagli Usa verso la Turchia

17 mag | Rottame e materie prime

Ghisa: il mercato globale rallenta

28 apr | Rottame e materie prime

Rottame, crolla il prezzo in Turchia

26 apr | Rottame e materie prime

Usa, dazi compensativi confermati per il tondo da tre società turche

13 apr | Notizie

Ghisa: prezzi in calo ma ancora elevati negli Usa

07 apr | Rottame e materie prime