Corea del Sud: confermati i dazi antidumping sulle barre inox provenienti da Italia e Taiwan

giovedì, 28 marzo 2019 13:12:06 (GMT+3)   |   Brescia
       

La Commissione del Commercio della Corea del Sud ha annunciato che le importazioni di barre in acciaio inox con provenienza Taiwan e Italia sono avvenute in regime di dumping e provocano quindi un danno all’industria domestica. La Commissione ha perciò deciso di imporre un dazio antidumping sul prodotto in questione proveniente dai due paesi per un periodo di cinque anni.

In base alla decisione finale della Commissione, l’aliquota del dazio antidumping varia tra il 9,47% e il 18,56% nei confronti dei produttori taiwanesi, mentre l’aliquota per le importazioni dall’Italia è stata fissata tra il 10,21% e il 13,74%.

La Commissione del Commercio coreana estenderà inoltre il periodo del dazio antidumping provvisorio di altri due mesi, fino al 15 maggio 2019.

I prodotti in esame sono classificati ai codici HS 7222.11.0000, 7222.19.0000, 7222.20.0000 e 7222.30.0000.


Ultimi articoli collegati

Marcegaglia amplia l'offerta di lamiere laminate a caldo in acciaio inox

Prezzi dei piani prevalentemente stabili a Taiwan

ThyssenKrupp si riorganizza, Acciai Speciali Terni verso la vendita

Acciai Speciali Terni prolunga la fermata di maggio

Stabili i prezzi dei prodotti piani a Taiwan