Corea del Sud: avviate indagini sull'import di laminati piani inossidabili da tre paesi

mercoledì, 23 settembre 2020 11:34:43 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Ministero del Commercio, dell'Industria e dell’Energia sudcoreano ha annunciato di aver avviato un'indagine antidumping (AD) per determinare se determinati prodotti laminati piani inossidabili con spessore pari a 8 mm provenienti da Cina, Indonesia e Taiwan vengano venduti in Corea del Sud a un valore inferiore a quello equo.

La denuncia è stata presentata lo scorso 20 luglio dal produttore sudcoreano Pohang Iron and Steel Co. (POSCO) e l'inchiesta copre il periodo dal 2017 al 2019.

Nel caso di decisioni finali affermative, verranno imposti dazi antidumping nel range del 9,18%-10-65% sui prodotti in oggetto per i prossimi cinque anni.

I prodotti in esame sono attualmente classificati con i codici tariffari 4412.31.4011, 4412.31.4019, 4412.31.4021, 4412.31.4029, 4412.31.5010, 4412.31.5090, 4412.31.6010, 4412.31.6090, 4412.31.7010, 4412.31.7090, 4412.33.4010, 4412.33.4020, 4412.33.5000, 4412.33.6000, 4412.33.7000, 4412.34.4010, 4412.34.4020, 4412.34.5000, 4412.34.6000, 4412.34.7000, 4412.39.9000, 4412.99.4100, 4412.99.5100, 4412.99.6100 e 4412.99.9100.


Ultimi articoli collegati

POSCO, vendite in ripresa nel terzo trimestre grazie alla domanda del settore auto

Il produttore turco Colakoglu avvia la produzione di fogli inox di qualità speciale

Messico istituisce dazi sull'import di acciai piani inox laminati a freddo provenienti dalla Cina

Inox, produzione mondiale in calo nel primo semestre 2020

Commissione UE avvia indagine sull'import di piani inox laminati a freddo da India e Indonesia