Rottame: i prezzi dagli Stati Uniti in Turchia diminuiscono ulteriormente, persiste una prospettiva negativa

mercoledì, 11 ottobre 2023 09:55:54 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le quotazioni dei rottami importati dalla Turchia hanno continuato a scendere. L’ultimo accordo è stato concluso venerdì scorso, con un prezzo leggermente inferiore rispetto alle precedenti prenotazioni di rottame proveniente dagli USA.

Un produttore di Marmara ha concluso l’ultima prenotazione di rottame dagli USA per 10.000 tonnellate di rottame HMS I/II 90:10 a 372 $/t CFR, 18.000 tonnellate di frantumato e 2.000 tonnellate di rottame di bonus scrap a 389 $/t CFR. Secondo queste informazioni, il prezzo di riferimento del rottame HMS I/II 80:20 è sceso a 369 $/t CFR.

I prezzi di raccolta del rottame ad Amsterdam, in Belgio e nei Paesi Bassi sono scesi a 290 €/t DAP. Un esportatore di rottami ha riferito che il flusso di rottami verso il suo deposito a questo prezzo è ancora basso. Un rivenditore tedesco ha dichiarato che le offerte di acquisto ricevute sono a questo livello, ma si prevede un ulteriore calo nei prossimi giorni. Poiché i prezzi europei del rottame rimangono sotto pressione al ribasso, il flusso potrebbe recuperare un po’ se i rivenditori cercheranno di vendere alcune tonnellate prima di un ulteriore calo dei prezzi. I prezzi del rottame di ottobre nel Nord-Est degli Stati Uniti si sono finalmente assestati. Sebbene inizialmente si fosse ipotizzato che le acciaierie potessero cercare di abbassare i prezzi di 10-20 $/t su tutta la linea questo mese, la resistenza dei venditori ha mantenuto stabili i prezzi della maggior parte delle qualità. Inoltre, alcune fonti di mercato hanno riferito che ci sono diversi venditori di rottame che cercano opportunità di concludere vendite in Turchia e che sono più numerosi rispetto agli acquirenti disponibili. Un fornitore di rottame ha dichiarato: «Alcuni produttori stanno cercando carichi da spedire nella prima metà di novembre, ma le loro idee di prezzo non sono in linea con quelle dei venditori». Un fornitore europeo di rottame ha commentato che le quotazioni del rottame deep sea potrebbero scendere ulteriormente di 5 $/t, sebbene le loro aspettative iniziali fossero a un livello inferiore a 360 $/t CFR Turchia. Un altro venditore europeo di rottame ha aggiunto che una certa domanda sta arrivando dall’India, ma SteelOrbis ritiene che i fondamentali non siano a favore dei fornitori di rottame in Turchia. L’umore negativo del mercato persiste sullo sfondo di una domanda di acciaio ancora debole. Sebbene i prezzi ufficiali del tondo sul mercato nazionale siano stati mantenuti stabili, si è osservato che non vi sono praticamente scambi sul mercato e nelle vendite effettive le acciaierie sembrano tranquillamente disposte a ridurre i prezzi. «Anche solo la voce di un abbassamento dei prezzi del tondo è sufficiente per farci fare un passo indietro. Non vediamo alcun movimento nella regione colpita dal terremoto, nemmeno le città con container sono state completate, per non parlare dell’inizio dei lavori di ricostruzione. Con l’avvicinarsi dell’inverno, non è logico per noi aumentare le scorte» ha commentato il 10 ottobre, un trader turco di tondo. La stagnazione del mercato del tondo si traduce in un’interruzione delle finanze per le acciaierie turche, che hanno già risentito dell’aumento dei costi di produzione.

Le ultime trattative dalla Romania sono state chiuse a 340 $/t CFR, registrando un calo di 3 $/t nella parte superiore. Gli operatori di mercato ritengono che il prossimo range sarà di 335-338 $/t CFR. Secondo SteelOrbis, la pressione al ribasso sul rottame short sea rimane più forte di quella sul segmento deep sea.


Articolo precedente

Pakistan, rottame: in calo le importazioni ad aprile

20 mag | Notizie

Turchia, rottame: le acciaierie continuano ad acquistare dagli USA, prezzi relativamente stabili

20 mag | Rottame e materie prime

Import rottame: interesse scarso o nullo da Vietnam e Corea del Sud, forte il focus sul mercato locale

17 mag | Rottame e materie prime

Taiwan, rottame: prezzi import stabili o leggermente inferiori

17 mag | Rottame e materie prime

Pakistan, rottame: commercio import in calo

17 mag | Rottame e materie prime

Turchia, rottame: mercato import ancora instabile, più morbido nei nuovi accordi

17 mag | Rottame e materie prime

Italia: i prezzi locali del rottame raggiungono il massimo

17 mag | Rottame e materie prime

Stati Uniti, rottame: previsti prezzi stabili o in leggero ribasso a giugno per via della domanda fiacca

17 mag | Rottame e materie prime

Bangladesh, rottame: i fornitori non riescono a spuntare prezzi più alti a causa della domanda lenta

16 mag | Rottame e materie prime

Taiwan, rottame: importazioni in calo nel periodo gennaio-aprile

16 mag | Notizie