Ghisa, stabili le offerte dai paesi CIS

martedì, 06 novembre 2018 17:37:37 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana i prezzi della ghisa proveniente dai paesi CIS sono rimasti pari a 365-385 $/t FOB, tuttavia non è stata osservata alcuna ripresa in termini di domanda. In linea con le aspettative, i prezzi del rottame sono aumentati ulteriormente questo mese negli USA (+10/20 dollari rispetto a ottobre). L'improbabilità che i prezzi del rottame possano indebolirsi nel breve termine ha spinto i produttori di ghisa a non voler abbassare le proprie offerte. Ciononostante, sempre negli USA non si è ancora registrata una ripresa della domanda di ghisa. A causa della debolezza del mercato degli acciai finiti turco, anche nella penisola anatolica la richiesta di ghisa risulta scarsa. Infine, le offerte destinate in Italia sono rimaste a quota 390-400 $/t CFR e hanno dato adito a transazioni in area 380-390 $/t CFR. 


Ultimi articoli collegati

Ghisa, produttore CIS chiude vendita in Cina a prezzi in diminuzione

Ghisa, si indebolisce la domanda a livello internazionale

Ghisa, produttori CIS provano ad alzare i pezzi

Ghisa, crescono i prezzi CIS ma la domanda non brilla

Ghisa, si rafforzano i prezzi a livello internazionale