Ghisa, ancora in rialzo le offerte dai paesi CIS

martedì, 12 marzo 2019 16:52:16 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana le offerte riguardanti la ghisa proveniente dai paesi CIS sono rincarate di 5 dollari in media, raggiungendo i 335-365 $/t FOB. 

Nello stesso periodo, i fornitori hanno mantenuto invariate le proprie offerte con destinazione Stati Uniti, ovvero pari a 370-380 $/t CFR. Ciononostante, hanno continuato a chiudere vendite a prezzi tra i 360 e i 365 $/t CFR, poiché i compratori ritengono che i prezzi attuali siano troppo alti e perché la domanda è rimasta debole. 

Intanto, non è stata registrata alcuna ripresa della domanda in Italia, dove tuttavia i compratori hanno continuato ad ordinare piccoli volumi di ghisa. Le offerte dai paesi CIS sono salite in media di 5 dollari, raggiungendo i 370-380 $/t CFR, tuttavia non si sono tradotte in nuove transazioni: gli acquirenti italiani continuano a chiedere un prezzo tra i 350 e i 360 $/t CFR. 

Infine, negli ultimi sette giorni non sono state registrate vendite di ghisa dai paesi CIS verso il mercato turco. 


Ultimi articoli collegati

Significativo calo dei prezzi per l'import di rottame in Turchia

Ghisa, crescono i prezzi CIS ma la domanda non brilla

Rottame, prezzo in lieve calo in uno scambio USA-Turchia

Rottame, lieve incremento dei prezzi negli scambi USA-Turchia

Ghisa, si rafforzano i prezzi a livello internazionale