USA: ulteriore calo dei prezzi dei coils a caldo

lunedì, 01 luglio 2019 16:12:26 (GMT+3)   |   San Diego
       

Rispetto a una settimana fa, i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) sono calati di 22 $/t negli USA, posizionandosi a un livello di 550-595 $/t franco produttore. Ciononostante, la scorsa settimana le acciaierie locali hanno annunciato un aumento di 44 $/t con effetto immediato. 

«Non siamo una grossa azienda, eppure non abbiamo avuto problemi ad ordinare materiale a 550 $/t - ha commentato una delle fonti intervistate da SteelOrbis -. Conosciamo aziende più grosse che riescono ad acquistare anche a meno». Un altro operatore ha confermato che prezzi attorno ai 530 $/t, per quanto non diffusi, sono già stati ottenuti da qualche compratore.

Attualmente diverse fonti ritengono che i recenti annunci di aumento potrebbero portare ad un incremento degli ordini, specialmente nel caso in cui i compratori iniziassero a credere che le quotazioni hanno raggiunto il fondo. Allo stesso tempo, si pensa che qualsiasi rialzo dei prezzi sarebbe temporaneo e che le quotazioni degli HRC potrebbero tornare a scendere verso la fine dell'estate. 


Ultimi articoli collegati

USA: ignorati gli aumenti di prezzo dei produttori di coils

USA: importazioni di coils a caldo in crescita tra maggio e giugno

Mercato USA dei coils afflitto dall'overcapacity

Export statunitense di coils a caldo in calo a maggio

USA: si teme un trend ribassista del mercato dei coils