USA: ancora incerto il trend dei prezzi dei coils a caldo

lunedì, 15 ottobre 2018 11:12:37 (GMT+3)   |   San Diego
       

Negli Stati Uniti i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) hanno continuato a tendere al ribasso nell'ultima settimana. Rispetto a sette giorni fa, il range di prezzo si è ampliato di 33 dollari verso il basso, posizionandosi all'incirca tra gli 880 e i 950 dollari la tonnellata franco produttore. 

La scorsa settimana i produttori Nucor, US Steel e ArcelorMittal USA hanno annunciato aumenti minimi pari a 44 dollari su tutti i nuovi ordini. Molti ritengono che gli annunci servano non tanto ad alzare i prezzi, quanto piuttosto a prevenire un'ulteriore erosione delle quotazioni sul mercato spot. 

Secondo alcune fonti locali, i prezzi potrebbero stabilizzarsi attorno agli 880 $/t, tuttavia è ancora presto per capire se gli ultimi aumenti di prezzo verranno accetati o meno. I tempi di consegna risultano ancora molto brevi, mentre i centri servizi e i distributori in generale stanno continuando a ridurre le proprie scorte.


Ultimi articoli collegati

USA: ignorati gli aumenti di prezzo dei produttori di coils

USA: importazioni di coils a caldo in crescita tra maggio e giugno

Mercato USA dei coils afflitto dall'overcapacity

Export statunitense di coils a caldo in calo a maggio

USA: si teme un trend ribassista del mercato dei coils