Coils a freddo, offerte cinesi stabili nonostante la scarsa domanda

giovedì, 22 ottobre 2020 15:48:25 (GMT+3)   |   Shanghai
       

I prezzi dei coils laminati a freddo (CRC) offerti dalla Cina all'estero sono rimasti invariati nell'ultima settimana, benché la domanda si apparsa piuttosto debole sia nel mercato interno sia in quelli export.

Attualmente le offerte da parte delle principali acciaierie cinesi si attestano a 600-620 $/t FOB. Intanto nell'ultima settimana i prezzi di transazione sono ammontati a 595-605 $/t FOB nelle vendite verso il Sud America e il Sud-est Asiatico.

Il tasso di cambio USD/RMB ha raggiunto 6,6781 punti in data 21 ottobre, contro i 6,7473 di una settimana fa. Ciò ha impedito ai prezzi di scendere. 

Nel frattempo, nel mercato cinese i prezzi spot dei coils a freddo da 1,0 mm sono rimasti stabili rispetto al 14 ottobre, ossia pari a 4.726 RMB/t (708 $/t) franco magazzino. 

1 $ = 6,6781


Ultimi articoli collegati

Andamento laterale per i prezzi degli zincati a caldo dalla Cina

Cina: output di coils a caldo in lieve calo ad agosto

Coils a freddo: offerte dalla Cina ostacolate dalle condizioni del mercato locale

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti finiti

HRC, le offerte dalla Cina rimangono alte a causa dei tagli alla produzione