Turchia, billette: prezzi in calo dalla Russia, ritirate le offerte basse dalla Cina

mercoledì, 09 novembre 2022 17:51:24 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Sebbene questa settimana la maggior parte dei fornitori cinesi abbia ritirato le offerte più basse di billette alla Turchia, la situazione generale del mercato non è migliorata molto. Il forte calo dei prezzi locali in Turchia e l'aggravarsi dell'umore negativo hanno continuato a dominare il mercato, tanto che la pressione sui prezzi delle billette dalla Russia è addirittura aumentata.

Le offerte più basse dalla Cina viste in Turchia la scorsa settimana a 520-530 $/t CFR sono scomparse. La maggior parte delle offerte dalla Cina sono ora a 540 $/t CFR e il venditore più basso può accettare 530 $/t CFR per almeno 40.000 tonnellate. Tuttavia, tenendo conto delle prospettive molto incerte per il mercato, nessuno può prendere in considerazione l'acquisto volumi del genere. «I cinesi si sono calmati, ma l'eccesso di offerta non è ancora risolto. Credo che il livello di 530 $/t CFR sia ancora disponibile dai fornitori asiatici per grandi volumi. Ma la domanda è ancora assente», ha affermato un trader.

Per quanto riguarda le offerte di volumi inferiori, alcuni trader hanno discusso livelli di 535 $/t CFR per billette dalla Russia, ma finora non sono stati segnalati nuovi accordi. Alcuni fornitori russi hanno deciso di non offrire questa settimana, vedendo sviluppi così negativi a livello locale in Turchia. Secondo le fonti, le offerte per le billette dalla Russia sono scese a 520-525 $/t CFR o appena al di sopra. Questo prezzo si traduce in 480 $/t FOB Mar Nero.

Inoltre, sono state espresse offerte dall'Iran alla Turchia a 510-530 $/t consegnate via terra.

Di conseguenza, i prezzi delle billette di importazione in Turchia si sono attestati a 530-545 $/t CFR, con il limite inferiore della fascia in rialzo di 10 $/t rispetto alla scorsa settimana.

Nel mercato locale turco, Kardemir ha aperto la vendita di billette a 560-565 $/t franco produttore, una cifra inferiore alla maggior parte delle aspettative del mercato, poiché nell'ultimo giro di vendite di fine ottobre il prezzo offerto dall’acciaieria era di 605-610 $/t. Nonostante il forte calo, il produttore non è riuscito a spingere grandi volumi di vendita, con poco più di 10.000 tonnellate vendute. «I risultati delle vendite di Kardemir sono molto deludenti», ha affermato una fonte locale.

Il prezzo di riferimento giornaliero di SteelOrbis per le billette dalla Russia è sceso a 490-500 $/t FOB, rispetto ai 500 $/t FOB Mar Nero della scorsa settimana.


Articolo precedente

Sudest asiatico, billette: offerte import stabili o leggermente in rialzo

29 feb | Lunghi e billette

Turchia, billette: offerte locali e dall’Asia si ammorbidiscono per il sentiment pessimista

29 feb | Lunghi e billette

Iran: ESCO vende due lotti di billette export a un prezzo piuttosto elevato

28 feb | Lunghi e billette

India, billette: scambi a livelli leggermente più alti

28 feb | Lunghi e billette

Cina, semilavorati: possibile divieto o dazio dopo il recente aumento delle attività di esportazione

27 feb | Notizie

ASEAN, billette: prezzi stabili dopo vendite consistenti

27 feb | Lunghi e billette

Asia, billette: migliora l'attività, prezzi per lo più stabili con qualche lieve calo

23 feb | Lunghi e billette

Mar Nero, billette: commercio debole, offerte asiatiche non ancora praticabili nella regione

22 feb | Lunghi e billette

Cina, billette: le più competitive sul mercato del Sudest asiatico per il calo dei prezzi dei futures

22 feb | Lunghi e billette

India, billette: i prezzi export rimangono bassi mentre i volumi sono in aumento, nonostante la ripresa locale

21 feb | Lunghi e billette