Billette, i produttori dei paesi CIS riducono ulteriormente i prezzi

giovedì, 28 febbraio 2019 18:12:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I prezzi delle billette provenienti dai paesi CIS sono diminuiti ulteriormente nell'ultima settimana: avevano iniziato a tendere al ribasso dopo il calo delle quotazioni del rottame e nell'ultima settimana sono scesi in media di 15 dollari, posizionandosi a quota 450-455 $/t FOB. 

Secondo quanto riferito a SteelOrbis, vi è una discreta domanda di billette nei mercati del Far East e del Nord Africa. Ciononostante, le offerte iraniane con destinazione Thailandia si attestano a 400-420 $/t FOB, risultando significativamente più basse rispetto a quelle provenienti dall'area CIS. Per questo motivo, le fonti intervistate si aspettano che i fornitori dei paesi CIS abbassino ulteriormente le proprie offerte nel prossimo periodo. 


Ultimi articoli collegati

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana

USA: prezzi degli zincati a caldo invariati ma potrebbero calare a febbraio

JSW rimanda il completamento dell'espansione produttiva a Dolvi

Billette, previsto un aumento delle vendite dall'Iran