UK Steel: prezzo dell'energia molto più alto nel Regno Unito che nei paesi UE

venerdì, 05 febbraio 2021 13:32:20 (GMT+3)   |   Istanbul
       

UK Steel, associazione siderurgica del Regno Unito, ha lamentato in un report di recente pubblicazione la significativa differenza tra il prezzo dell'energia pagato dal settore siderurgico britannico e quello sostenuto negli altri paesi europei. Gli impianti di produzione britannici, si legge nel documento, pagano in media un prezzo di 47 £/mwh, ovvero il 62% in più rispetto ai competitor francesi e l'86% in più rispetto a quelli tedeschi. Negli ultimi cinque anni, ha affermato UK Steel, l'industria britannica ha pagato per l'energia elettrica 227 milioni di sterline in più rispetto ai francesi e 256 milioni in più rispetto ai tedeschi; denaro che avrebbe potuto essere investito ad esempio nel processo di decarbonizzazione del settore. 

UK Steel ha suggerito quindi misure di riduzione dei costi su modello franco-tedesco, un incremento delle esenzioni fiscali sulle rinnovabili e il monitoraggio delle disparità nei prezzi dell'energia tra i diversi paesi. L'associazione ritiene che con questi interventi il settore siderurgico britannico potrebbe ridurre il gap di prezzo con gli altri paesi di 20 £/mwh. 


Ultimi articoli collegati

Francia: import/export di acciaio in calo a gennaio

UE: calo delle immatricolazioni di veicoli commerciali a gennaio

Liberty Steel, Paul Wurth e SHS Stahl insieme per lo sviluppo di un impianto siderurgico a idrogeno in Francia

ThyssenKrupp dice no alla cessione della sua divisione siderurgica a Liberty Steel

Importazioni di acciaio in calo nell'UE, ma per EUROFER la salvaguardia resta "insufficiente"