UE: dazio compensativo definitivo sugli acciai a rivestimento organico originari della Cina

venerdì, 03 maggio 2019 12:43:44 (GMT+3)   |   Brescia
       

La Commissione Europea ha istituito un dazio compensativo definitivo sulle importazioni di determinati prodotti d'acciaio a rivestimento organico originari della Cina in seguito a un riesame in previsione della scadenza. L'inchiesta sul rischio di persistenza o reiterazione delle sovvenzioni ha riguardato il periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017

I prodotti in esame sono attualmente classificati con i codici NC ex 7210 70 80, ex 7212 40 80, ex 7225 99 00, ex 7226 99 70 (codici TARIC 7210708011, 7210708091, 7212408001, 7212408021, 7212408091, 7225990011, 7225990091, 7226997011 e 7226997091) e sono originari della Cina. Il prodotto oggetto del riesame è ottenuto applicando un rivestimento organico a prodotti laminati piatti in acciaio ed è utilizzato principalmente nell'edilizia e per l'ulteriore lavorazione di prodotti utilizzati nell'edilizia. Altre applicazioni includono gli elettrodomestici.

AL termine della sua indagine, la Commissione ha concluso che non esistono motivi validi di interesse dell'Unione contrari al mantenimento delle misure compensative definitive sulle importazioni di prodotti d'acciaio a rivestimento organico originari della Cina. 

L'aliquota del dazio compensativo definitivo applicabile al prezzo netto franco frontiera dell'Unione, dazio non corrisposto, è compresa tra il 13,7% e il 44,7%.


Ultimi articoli collegati

Russia: al via le richieste per l'import di coils a caldo

Ancora in diminuzione la produzione turca di acciaio grezzo

In settembre cala la produzione di tondo e vergella cinese

Cina: produzione di coils a caldo e freddo in aumento

USA: import di barre finite a freddo in aumento ad agosto, Italia primo fornitore