Turchia: cala l'import di ghisa in gennaio-febbraio

giovedì, 15 aprile 2021 15:39:16 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A febbraio di quest'anno la Turchia ha importato 56.899 tonnellate di ghisa, dato in calo del 34,8% su base annua e del 3,6% su base mensile. Il valore delle stesse importazioni è ammontato a 29,30 milioni di dollari, registrando incrementi dello 0,9% in termini tendenziali e del 20,2% su base mensile. 

Nei primi due mesi dell'anno l'import turco di ghisa è ammontato a 115.928 tonnellate, registrando un calo del 40,7% su base annua. In valore, l'import è ammontato a 53,67 milioni di dollari, facendo segnare una diminuzione del 16,2%. 

Nello stesso periodo la Turchia ha importato ghisa dall’Ucraina per 38.213 tonnellate, dato in calo del 20,04% su base annua. Al secondo posto troviamo il Brasile con 33.000 tonnellate. 

Di seguito, i principali esportatori di ghisa in Turchia.

Paese

Volume (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-feb 2021

Gen-feb 2020

Var. annua (%)

Feb 2021

Feb 2020

Var. annua (%)

Ucraina

38.213

47.793

-20,04

14.883

21.940

-32,16

Brasile

33.000

-

-

33.000

-

-

Russia

26.425

115.719

-77,16

7.046

39.969

-82,37

Germania

18.041

27.050

-33,30

1.970

20.372

-90,33


Ultimi articoli collegati

Vergella, esportazioni turche in calo nel primo trimestre

Rottame, boom delle importazioni turche a marzo

Turchia: import di coking coal in forte crescita in gennaio-febbraio

Turchia: importazioni di minerale di ferro in crescita nei primi due mesi dell’anno

Turchia: importazioni di coils a freddo in diminuzione in gennaio-febbraio