Malaysia: riesame del dazio sulle importazioni di coils preverniciati da Cina e Vietnam

venerdì, 29 gennaio 2021 18:39:08 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Ministero dell'industria e del commercio internazionale della Malaysia (MITI) ha avviato il riesame in previsione della scadenza del dazio sulle importazioni di coils rivestiti e preverniciati provenienti da Cina e Vietnam. Il reclamo è stato presentato dal produttore locale CSC Steel Sdn. Bhd., il quale ritiene che i prodotti siano oggetto di dumping a prezzi decisamente inferiori rispetto ai prezzi di vendita nel mercato interno. 

I risultati definitivi verranno pubblicati entro 180 giorni dalla data di inizio indagine. Nel caso fossero affermativi, il governo manterrà in vigore i dazi antidumping. 

Nel 2016, la Malaysia aveva imposto dazi antidumping con tassi tra il 12,06% e il 52,10% nei confronti dei due paesi.

I prodotti in oggetto sono attualmente classificati con i codici tariffari 7210.70.210, 7210.70.290 e 7210.70.900.


Ultimi articoli collegati

Pakistan apre indagine sull'import di determinati prodotti piani da UE e altri tre paesi

UE, nessun dazio compensativo provvisorio sui laminati a caldo turchi

Corea del Sud: dazi provvisori sull'import di prodotti piani inossidabili da tre paesi

Billette, la Cina torna ad acquistare e i prezzi crescono

Commissione UE avvia indagine sull'import di determinati elettrodi di grafite dalla Cina