Gruppo Feralpi: utile a 40,8 milioni, tengono fatturato e produzione

mercoledì, 22 luglio 2020 15:04:23 (GMT+3)   |   Brescia
       

Fatturato, margini e produzioni in tenuta rispetto all'anno precedente, investimenti pari a 54,5 milioni di euro «per dare continuità al proprio piano industriale di sviluppo». Questo in sintesi l'andamento dell'esercizio 2019 per Feralpi Group di Lonato del Garda (BS), secondo quanto comunicato dallo stesso gruppo che è tra i leader in Europa nella produzione di acciai per l'edilizia.

Il fatturato di Feralpi Holding Spa è ammontato a 1.302 milioni di euro contro i 1.320 milioni del 2018. Di questi, la quota generata all'estero si è attestata al 63%, in linea con quanto registrato nell'anno precedente. L'EBITDA è stato pari a 125,1 milioni di euro, mentre era ammontato a 126,2 milioni nel 2018. Il risultato netto è passato dai 53,7 milioni di euro dell'esercizio precedente a 40,8 milioni nel 2019.

Venendo ai risultati operativi, i volumi di produzione non si sono discostati troppo dai valori dell'esercizio 2018 nonostante una generalizzata contrazione della produzione siderurgica sia in Italia sia in Germania. Nel 2019 le società del gruppo hanno prodotto 2,49 milioni di tonnellate di acciaio, lo 0,3% in meno rispetto all'anno precedente. In particolare, sono cresciute la produzione di laminati (2,26 milioni di tonnellate, +7,9%) e quella di prodotti da trasformazione a freddo (1,1 milioni di tonnellate, +12,9%).

«I risultati positivi raggiunti nel 2019 – ha commentato Giuseppe Pasini, presidente del Gruppo Feralpi – rafforzano il nostro gruppo anche in un contesto in cui il mercato, soprattutto nella seconda parte dell'anno, ha rallentato il passo. Ciò che invece non ha frenato è stata la nostra propensione agli investimenti che si sono mantenuti robusti per restare competitivi intercettando ciò che l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e il Green New Deal europeo chiedono anche alle imprese manifatturiere. Ovvero, adottare dei modelli di sviluppo sostenibili e circolari, capaci da un lato di contribuire alla decarbonizzazione e, dall'altro, di favorire l'inclusione sociale e la creazione di valore per il territorio e la comunità in cui si opera». I 54,5 milioni di euro investiti dal gruppo nel 2019 vanno proprio nella direzione di contribuire alla decarbonizzazione dell'attività produttiva riducendo consumi ed emissioni. In tema di circolarità, di particolare rilevanza è il progetto sperimentale di recupero in forno di prodotti derivanti dal riutilizzo di materiali plastici/polimerici come agenti di riduzione sostitutivi del carbone. Inoltre, da anni Feralpi recupera calore per riscaldare gli edifici interni allo stabilimento, ma sul finire dello scorso anno è stato inaugurato un sistema di teleriscaldamento che recupera il calore prodotto dall'acciaieria di Lonato del Garda per scaldare edifici pubblici, privati e commerciali del comune, con evidenti benefici in termini di risparmio economico e riduzione delle emissioni. Ancora, presso la controllata tedesca ESF Elbe-Stahlwerke Feralpi GmbH, il gruppo lo scorso anno ha dato continuità agli investimenti tecnologici negli impianti e nella logistica per ridurre ulteriormente le emissioni e i consumi. 
L'innovazione e le nuove tecnologie sono la chiave che ha portato il gruppo a ridurre le emissioni a effetto serra del 3% su base annua e le emissioni indirette derivanti da energia elettrica del 4%. Il 93% della produzione di Feralpi deriva da acciaio riciclato.

Per la prima volta Feralpi ha presentato, insieme al bilancio consolidato del gruppo, la Dichiarazione Volontaria Consolidata di carattere Non Finanziario (DNF), anticipando l'allineamento al Decreto Legislativo 254/2016 per favorire una sempre maggiore trasparenza nei confronti degli stakeholder sulle tematiche sociali, ambientali ed economiche. 

Stefano Gennari


Ultimi articoli collegati

Automotive, UNRAE e Federauto chiedono il prolungamento degli incentivi

AFV Beltrame Group: la controllata rumena Donalam investe 11 milioni di euro

JSW Steel Italy, presentato il piano: Invitalia entrerà nel capitale con 30 milioni

Acciai Speciali Terni, Burelli: atteso risultato molto negativo per l'a.f. 2019/2020

Federacciai: produzione italiana di acciaio ancora in contrazione a luglio