Cina: produzione di acciaio grezzo in calo nei primi dieci mesi

lunedì, 15 novembre 2021 16:40:59 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Gli sforzi della Cina tesi a mantenere la produzione di acciaio attorno allo stesso livello del 2020 hanno inciso sui dati dei primi dieci mesi di quest'anno. Nel periodo gennaio-ottobre il paese ha sfornato 877,05 milioni di tonnellate di acciaio grezzo, vale a dire lo 0,7% in meno su base annua secondo i dati dell'ufficio nazionale di statistica (NBS). Nei primi nove mesi l'output segnava ancora un aumento (+2%). 

Nello stesso periodo la produzione di acciai finiti è ammontata a 1,12 miliardi di tonnellate, il 2,8% in più su base annua, una crescita di 1,8 punti percentuali più lenta rispetto a quella registrata nel periodo gennaio-settembre. 

La produzione di ghisa allo stesso tempo è calata del 3,2%, attestandosi a 734 milioni di tonnellate. In questo caso il calo è stato di 1,9 punti percentuali maggiore rispetto a quello rilevato a gennaio-settembre.

In quanto al mese di ottobre, la produzione di ghisa è ammontata a 63,03 milioni di tonnellate (-19,4% su base annua), quella di acciaio grezzo a 71,57 milioni di tonnellate (-23,3%), quella di acciai finiti a 101,74 milioni di tonnellate (-14,9%). Su base mensile le flessioni sono state rispettivamente del 3,3%, del 2,94% e dello 0,21%. 

1 $ = 6,3896 RMB


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, scorte a +0,66% nei porti cinesi

Cina, output di HRC: la crescita rallenta a gennaio-ottobre

Cina: produzione di minerale ferroso in calo a ottobre

Cina: produzione di carbone a +4% a gennaio-ottobre 

Carbone, nello Shandong dal 2018 eliminati 28 milioni ton di capacità