Algerian Qatari Steel, presto l'avvio di un secondo forno elettrico e di un impianto DRI

venerdì, 20 marzo 2020 16:28:17 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Algerian Qatari Steel (AQS), con sede a El Milia, Algeria, continua a portare avanti il proprio piano di integrazione della produzione. La società prevede infatti di avviare i test a caldo presso il suo secondo forno elettrico ad arco e una nuova colata continua entro la prossima settimana. Il primo è in grado di produrre 1,1 milioni di tonnellate di acciaio grezzo, la seconda di produrre billette per lo stesso ammontare. AQS aveva lanciato un primo complesso produttivo dotato della stessa capacità alla fine di novembre 2019. Attualmente l'azienda sta sfruttando la propria capacità a tassi piuttosto elevati. 

Al momento AQS sta utilizzando rottame e importando ferro preridotto bricchettato (HBI). Tuttavia, prevede di avviare entro maggio di quest'anno la produzione in proprio di minerale preridotto (DRI) grazie a un impianto da 2,5 milioni di tonnellate l'anno. 


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi al 26 novembre

Sale il prezzo delle billette iraniane, possibili ulteriori rialzi

Rottame da cantieristica navale, un'acciaieria alza i prezzi in Turchia

Algerian Qatari Steel nuovamente in cerca di billette

Algerian Qatari Steel in cerca di billette